Home Casi Omicidio Cardito, le maestre del bimbo sapevano tutto. La sorella rivela: “Tony...

Omicidio Cardito, le maestre del bimbo sapevano tutto. La sorella rivela: “Tony ci metteva dentro il suo c***o”

CONDIVIDI

Riflettori ancora accesi sull’omicidio Cardito con l’agghiacciante rivelazione della piccola Noemi: le maestre sapevano tutto!

Omicidio Cardito
Omicidio Cardito

Quello che è certo dell’omicidio Cardito è la morte atroce del piccolo Giuseppe, ucciso a bastonate dal compagno della madre Valentina Casa. Ma ora la piccola sorella Noemi racconta tutto e si punta il dito anche sulle maestre.

La confessione della sorella del piccolo Giuseppe

Il programma di Rai Tre “Chi l’ha visto” si è occupato del caso del piccolo Giuseppe, ma in riferimento alle parole della sorellina Noemi e di come le maestre non abbiano mai affrontato la problematica.

Noemi, il giorno della morte del fratello, era stata ridotta in condizioni pietose da Tony Badre e ricoverata urgentemente all’Ospedale in modo da salvare almeno lei.

Tra le tante cose che sono state mandate in onda, si sono potute sentire anche le parole della bambina che descrive la sua vita in quella casa infernale:

“Io lo dicevo alle maestre che tony ci metteva sotto l’acqua e dentro il suo ce***”

Evidenziando che la mamma, Valentina Casa, fosse presente durante questi fatti ripugnanti – ma senza mai aver alzano nemmeno un dito per fermarlo.

Le maestre di Giuseppe sapevano tutto?

Le insegnanti sapevano quello che si svolgeva dentro la casa di Valentina e Tony, non solo per i tanti racconti ma anche per i lividi o per i comportamenti “particolari” del piccolo Giuseppe.

Nove giorni prima della tragedia, le maestre avevano inviato una nota che si è poi rivelata essere incompleta e totalmente tardiva. In una intercettazione poco dopo l’omicidio, si sente la voce di una delle maestre asserire:

“il padre dei bambini è sparito, tony picchiava loro”

Mettendo in evidenza che il piccolo Giuseppe si buttasse sempre a terra:

“gli dicevo scimmiottella e lui mi rispondeva no scimmia no”

Nel mentre, come abbiamo raccontato in questo nostro articolo, Valentina Casa è stata arrestata per complicità nelle azioni del compagno Tony e dove si evidenzia il suo comportamento dopo la morte del figlio,  fatto di “feste e voglia di andare al cinema”