Home News Bonus IRPEF da 480 Euro: a chi spetta il conguaglio di fine...

Bonus IRPEF da 480 Euro: a chi spetta il conguaglio di fine anno

CONDIVIDI

Il sussidio economico è contenuto nella Legge di Bilancio, che è ancora in fase di approvazione.

bonus Irpef requisiti modalità

Chi usufruirà del bonus Irpef: di seguito tutte le info utili per gli aventi diritto.

La Legge di Bilancio

Tra le misure adottate nella prossima Legge di Bilancio, ancora in fase di approvazione, figura il Bonus Irpef.

Il sussidio economico sarà confermato in busta paga anche per il prossimo anno. Inoltre, il taglio del cuneo fiscale potrebbe fruttare qualche entrata in più ai lavoratori, proprio in prossimità delle festività natalizie.

La Legge di Bilancio, che dovrà essere approvata entro il dicembre 2020, è un pacchetto molto ampio di misure ad hoc per lavoratori, sanità ed imprese.

Tra i sussidi contenuti nel pacchetto economico, aiuti economici per gli asili nido, proroga dei contratti a termine fino a marzo 2021 e un credito di imposta per il Sud prorogato sino al 31 dicembre 2022.

Bonus Irpef: a chi spetta

Il bonus fiscale è stato introdotto dal Governo Renzi ed era indirizzato ad alcune categorie di lavoratori con requisiti specifici, che si sono ritrovati i famosi 80 euro in in più accreditati in busta paga.

A luglio 2019 è stato introdotto un nuovo cuneo fiscale, un bonus Irpef di 100 euro mensili, che ha sostituito quello introdotto dall’ex leader dem.

Il bonus è stato pari a 600 euro per l’anno in corso, mentre per il prossimo anno sarà di 1.200 euro, soltanto nel caso in cui l’entrata economica reddituale non superi i 28.000 euro.

Il bonus è stato riconosciuto in automatico dai datori di lavoro, che lo hanno erogato direttamente in busta paga. Se, in questo mese, i datori di lavoro si dovessero accorgere che ai beneficiari del bonus, il trattamento integrativo non spetta, potranno detratto l’importo dal reddito.

A beneficiare del bonus Irpef saranno i lavoratori dipendenti, mentre sono invece tagliati fuori pensionati e coloro che percepiscono assegni ad essa equivalenti.

Il beneficio spetta anche a quanti stiano percependo uno stipendio equiparato a quello da lavoro dipendente, tipo i percettori di borsa di studio.

Il bonus viene riconosciuto nel caso in cui il reddito da lavoro dipendente sia pari a 8.145,00 euro. Inoltre, il bonus Irpef in busta paga per l’anno 2021 è pari a 1.200 euro per tutto l’anno, purché lo stipendio annuale si attesti sotto i 28.000 euro.

Gli esclusi dal Bonus

Il bonus Irpef non spetta, invece, ai beneficiari di assegni al sostegno economico, compresi quelli che ricevono assegni che prevedono un tassazione separata.

Lo stesso vale per i beneficiari del reddito di cittadinanza, ma anche a quanti abbiano ottenuto altre indennità elargite dal governo durante il periodo di emergenza coronavirus.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”