Home Salute & Benessere Ylang-ylang: come combattere l’ansia grazie alle piante

Ylang-ylang: come combattere l’ansia grazie alle piante

CONDIVIDI

L’ylang-ylang (o Cananga odorata) appartiene alla famiglia delle Annonaceae, dove sono presenti solo due specie di alberi sempreverdi.

L’ylang-ylang è originaria delle foreste pluviali tropicali e subtropicali di India, Indonesia, Malesia e Filippine.
Viene coltivato per la sua preziosa essenza e largamente impiegata in profumeria. Tuttavia l’ylang-ylang possiede anche delle virtù terapeutiche.

Ylang-ylang, calmante, rilassante e afrodisiaca

Cananga odorata o “fiore dei fiori” in malgascio, è un albero che si espande con rami arcuati e cadenti, che può raggiungere dai 10 ai 20 metri di altezza nel suo ambiente naturale.

I fiori gialli, da 3 a 5 cm di diametro, formati da 6 petali stretti e appuntiti, sono raccolti in mazzi a grappoli pendenti ed emanano una fragranza inebriante. Si sviluppano praticamente tutto l’anno, ma il periodo di raccolta più adatto rimane la stagione secca che va all’incirca da giugno a ottobre.

Ed è specificamente l’olio essenziale di questa pianta ad essere utilizzato per trattare l’ansia, lo stress e gli attacchi di panico che possono essere di difficile gestione nella vita di ogni giorno.

Sono le virtù calmanti e rilassanti dell’olio essenziale estratto dai fiori che fanno la fama dell’ylang-ylang in fitoterapia. I disturbi d’ansia che si manifestano come palpitazioni o aumento della pressione sanguigna saranno alleviati grazie alle sue funzioni rassicuranti e riequilibranti sul sistema nervoso.

Inoltre, è indicato in caso di ipertensione, tachicardia e blocco del plesso cardio-respiratorio.

Di frequente, l’ylang-ylang è menzionato per le sue virtù afrodisiache, permettendo di combattere la frigidità e l’impotenza.

A livello della pelle, l’olio essenziale di ylang-ylang avrebbe effetti tonici apprezzati in caso di smagliature. E aggiunto allo shampoo, permetterebbe di ottenere una bella chioma.

L’olio essenziale di ylang-ylang può essere acquistato in farmacia, erboristeria o nei negozi di prodotti naturali. Questo olio ha un colore che va dal giallo chiaro al giallo scuro,  ha un profumo floreale e gelsomino, a volte inebriante.

Come usare l’olio essenziale di ylang ylang

Mediante la diffusione ambientale con un bruciatore di olii essenziali o mettendo qualche goccia nell’acqua degli umidificatori dei termosifoni in inverno.
Nell’acqua della vasca, per godere di un bagno rilassante a fine giornata.
Come cosmetico potrete utilizzarne delle gocce per farne un impacco  aggiunto alla maschera per capelli prima dello shampoo.