Home Politica Reddito di Cittadinanza, tutte le novità per le famiglie con disabili

Reddito di Cittadinanza, tutte le novità per le famiglie con disabili

CONDIVIDI

Reddito di cittadinanza, ecco cosa cambierà per i nuclei familiari con parenti disabili, e le novità inerenti alla pensione di cittadinanza.

cosa cambia col reddito cittadinanza per disabili

Reddito di Cittadinanza, ecco cosa cambia per i nuclei familiari con disabili

Gli emendamenti del Governo al decreto sul ‘Reddito di cittadinanza’ (clicca qui per scoprire quali sono i requisiti), hanno modificato alcuni degli aspetti inerenti all’erogazione della misura a contrasto della povertà, per tutte quelle famiglie che all’interno del proprio nucleo hanno un parente affetto da disabilità.

A queste famiglie infatti spetterà un aumento dell’assegno mensile fino a 50 euro in più di benefits. In altri termini secondo quanto emerge dagli emendamenti del governo depositati alla camera, l’assegno mensile per queste famiglie potrà raggiungere un tetto massimo di 1’380 euro.

LEGGI ANCHE: Reddito di Cittadinanza, le categorie dei lavori da rifiutare senza perdere il sussidio

Pensioni di cittadinanza, allargata la platea dei beneficiari della misura

Quanto alle ‘Pensioni di Cittadinanza’,  potranno invece accedervi non solo gli Over 67, ma anche tutti quei cittadini che, hanno gli stessi requisiti, ma un’età inferiore e all’interno della propria famiglia un membro non autosufficiente o con disabilità, a carico.

Inoltre l’emendamento, prevede l‘innalzamento da 5’000 a 7’500 euro del“tetto massimo di patrimonio immobiliare”  per accedere alla misura nel caso in cui il nucleo familiare conviva con un membro non autosufficiente. Cambia poi, anche la scala di equivalenza che da 2.1 passa a 2.2, come tetto massimo per le ‘famiglie numerose’.

Quanto alle risorse, l’attuazione di tale emendamento prevederà una spesa aggiuntiva pari a 12,8 milioni di euro per l’anno corrente, e di 17 milioni di euro a partire dal 2020. Tali risorse arriveranno da “un taglio al finanziamento dei centri per l’impiego”, mentre a partire dal “terzo anno, invece, le risorse arriveranno dal Fondo generale che finanzia il reddito”.

LEGGI ANCHE: Reddito di Cittadinanza, con la card anche mobili e vestiti: la nuova lista spesa