Home Spettacolo Michele Merlo, le ultime ore agghiaccianti: ‘Aveva le convulsioni, perdeva sangue’

Michele Merlo, le ultime ore agghiaccianti: ‘Aveva le convulsioni, perdeva sangue’

Il cantante di Amici che purtroppo ha perso la vita poche ore fa continua a far parlare di sé. Sarà disposta l’autopsia per Michele Merlo.

Necessaria l’autopsia sul corpo di Michele Merlo. Il ragazzo, secondo il racconto del padre, presentava sintomi che ad un personale specializzato avrebbero comunque subito indicato l’urgenza di un intervento. Pertanto, al fine di capire se la tragica morte poteva essere evitate, la famiglia chiede ulteriori indagini.

Michele Merlo ultime ore

Con la sua morte, Michele ha lasciato i fan e i familiari sgomenti. La malattia è sorta all’improvviso uccidendolo in poche ore. Ma si poteva salvare se la prima volta al pronto soccorso non l’avrebbero riportato indietro? La procura chiarirà sicuramente i punti oscuri si questa tragedia.

LEGGI ANCHE –> MICHELE MERLO MORTO, L’ADDIO STRAZIANTE DELLA MAMMA

LEGGI ANCHE –>  Michele Merlo non ce l’ha fatta: il gesto dell’ex Shady è agghiacciante

Michele Merlo, le ultime tragiche ore: ‘Aveva le convulsioni e perdeva sangue’

Un inferno quello vissuto dal cantante Michele Merlo, morto ieri a causa di una leucemia fulminante. Il ragazzo, di appena 28 anni e i suoi genitori non si danno pace per la sua terribile morte piena di ombre.

Il ragazzo pare infatti si sia recato, dopo il primo malore, all’ospedale di Vergato ma è stato subito rispedito a casa senza neppure un referto medico secondo quanto raccontato poche ore fa da papà Domenico.

LEGGI ANCHE –> IL POST DA BRIVIDI DELLA FIDANZATA LUNA

E’ stato poi quindi ricoverato all’ospedale di Bologna quando orma era in condizioni gravissime e si era innescata già l’emorragia cerebrale.

Le ultime ore di Michele

Al Resto del Carlino, il padre sconvolto ha dichiarato:

‘Sicuramente un’indagine la fermo partire noi: mi sono già rivolto agli avvocati e abbiamo intenzione di sporgere denuncia. Ci sono moltissime ombre e noi vogliamo chiarezza.”

Gli ultimi giorni per Michele sono stati un incubo. A Vergato il medico di turno lo avrebbe rispedito a casa intimandogli di non intasare l’ospedale per due placche alla gola.

In realtà, papà Domenico racconta:

‘Mio figlio oltre alle placche, febbre e mal di gola aveva un terribile mal di testa, sangue dal naso ed ematomi sul corpo’

Un medico esperto e più attento avrebbe capito subito che era leucemia? Questo lo stabilirà l’indagine. Dopo dopo l’autopsia i genitori sanno pronti a dire addio con una cerimonia funebre al loro Michele.