Home Salute & Benessere I 5 potenti benefici degli asparagi che forse non conosci

I 5 potenti benefici degli asparagi che forse non conosci

Gli asparagi possono aiutare a combattere il cancro, fanno bene al cervello e possono aiutarti a dimagrire. Lo sapevi?

asparagi
asparagi

Gli asparagi sono un ortaggio primaverile ricco di nutrimento. Quando acquisti asparagi, freschi dal mercato degli agricoltori o dal negozio di alimentari, è meglio mangiarli subito.

Gli asparagi si abbinano perfettamente con molte altre verdure e aromi primaverili, pensate a piselli, aglio o patate novelle.

1 tazza di asparagi cotti ha 40 calorie, 4 grammi di proteine, 4 grammi di fibre e 404 milligrammi di potassio.

Il potassio fa bene alla pressione sanguigna e gli asparagi contengono anche un composto chiamato asparaptina, che aiuta a migliorare il flusso sanguigno e, a sua volta, aiuta a ridurre la pressione sanguigna.

1. Ricchi di nutrienti e benefici nutrizionali

Gli asparagi sono una verdura ricca di nutrienti. È un’ottima fonte di fibre, folati, vitamine A, C, E e K, oltre al cromo, un minerale traccia che migliora la capacità dell’insulina di trasportare il glucosio dal flusso sanguigno nelle cellule.

Questa è una buona notizia se stai attento al livello di zucchero nel sangue.

Oltre a tutte quelle vitamine, 1 tazza di asparagi cotti ha 40 calorie, 4 grammi di proteine, 4 grammi di fibre e 404 milligrammi di potassio.

2. Può aiutare a combattere il cancro

Questa pianta erbacea, insieme con avocado, cavolo e cavoletti di Bruxelles, è una fonte particolarmente ricca di glutatione, un composto disintossicante che aiuta a scomporre agenti cancerogeni e altri composti dannosi come i radicali liberi.

Questo è il motivo per cui mangiare asparagi può aiutare a proteggere e combattere alcune forme di cancro, come tumori alle ossa, al seno, al colon, alla laringe e ai polmoni.

3. Gli asparagi sono ricchi di antiossidanti

È uno dei migliori prodotti ortofrutticoli per la sua capacità di neutralizzare i radicali liberi dannosi per le cellule.

Questo può aiutare a rallentare il processo di invecchiamento e ridurre l’infiammazione.

4. Gli asparagi sono un potenziatore del cervello

Un’altra proprietà anti-invecchiamento di questa deliziosa verdura di primavera è che può aiutare il nostro cervello a combattere il declino cognitivo.

Come le verdure a foglia verde, gli asparagi forniscono folati, che funzionano con la vitamina B12, presente in pesci, pollame, carne e latticini, per aiutare a prevenire il deterioramento cognitivo.

In uno studio della Tufts University, gli adulti più anziani con livelli sani di folati e B12 hanno ottenuto risultati migliori in un test di velocità di risposta e flessibilità mentale.

(Se hai più di 50 anni, assicurati di assumere abbastanza B12: la tua capacità di assorbirlo diminuisce con l’età.)

5. È un diuretico naturale

Contiene alti livelli dell’amminoacido asparagina, che funge da diuretico naturale e una maggiore minzione non solo rilascia liquidi, ma aiuta a liberare il corpo dai sali in eccesso.

Ciò è particolarmente utile per le persone che soffrono di edema (un accumulo di liquidi nei tessuti del corpo) e per coloro che hanno la pressione alta o altre malattie cardiache.

E infine, per rispondere a una domanda che mi capita spesso di capire perché mangiare asparagi provoca un forte odore urinario:

gli asparagi contengono un composto unico che, quando metabolizzato, emana un odore caratteristico nelle urine.

Gli asparagi giovani contengono concentrazioni più elevate del composto, quindi l’odore è più forte dopo aver mangiato questi germogli di primavera.

Non ci sono, tuttavia, effetti dannosi, né dai composti solforici né dall’odore!

Anche se si ritiene che la maggior parte delle persone produca questi composti odorosi dopo aver mangiato gli asparagi, poche persone hanno la capacità di rilevare l’odore.

Quali sono i tipi più comuni?

Il tipo più comune di asparagi è il verde, ma potresti vederne altri due in supermercati e ristoranti: il bianco, che è più delicato e difficile da raccogliere, e il viola, che è più piccolo e più fruttato.

Indipendentemente dal tipo che scegli, tale verdura è una verdura gustosa e versatile che può essere cotta in una miriade di modi o gustata cruda in insalata.