Home Salute & Benessere Escherichia Coli nella farina: “Non assaggiare mai gli impasti crudi”

Escherichia Coli nella farina: “Non assaggiare mai gli impasti crudi”

CONDIVIDI

È scattato l’allarme per Escherichia Coli nella farina, sapevi che NON va mai mangiata cruda? Ecco gli alimenti altamente pericolosi.

escherichia coli nella farina
sacco di farina

Un serio allarme è scattato per la presenza di Escherichia Coli nella farina, ecco gli alimenti pericolosi che non devi mangiare.

Proprio nella lista dei cibi che potrebbero indurre un’infezione da E.Coli c’è la farina.

Un ingrediente presente in tutte le case perché largamente impiegato nella preparazione di tante ricette: pizza, pane, biscotti, dolci e torte.

Nella lista nera ci sono specialmente i preparati mix di farine, pericolosissimi da mangiare crudi!

Non devi mai consumarla cruda perché può essere veicolo di pericolose infezioni: ecco alcuni consigli utili da seguire per non rischiare di star male.

Leggi anche: Cibo infetto ritirato subito dal commercio, notifica dal RASFF

Escherichia Coli nella farina, allarme per i consumatori

Normalmente sono i cibi crudi come insalata, pesce, uova e carne ad essere veicoli dell’Escherichia Coli ma ci sono altri alimenti come la farina di cui dovremmo preoccuparci seriamente.

In tanti considerano la farina cruda innocua o al limite poco digeribile, è un errore clamoroso! In realtà può diffondere pericolosi batteri responsabili di intossicazione e avvelenamento.

L’intossicazione o peggio l’infezione derivante dal consumo di farina non cotta preoccupano le autorità della sicurezza alimentare di tutto il mondo: i consumatori sono infatti stati allertati ripetutamente del rischio di E. Coli nella farina.

Il CDC ha notificato ai consumatori:

‘Stai alla larga dalla tentazione di assaggiare un boccone di impasto prima che sia completamente cotto, mangiare prodotti non cotti destinati al forno, come pasta e pastella, può far ammalare’.

Perché la farina è un cibo crudo?

Molti consumatori sono rimasti stupiti dalla precisazione che la farina sia un alimento crudo.

Essendo cruda non viene trattata in alcun modo per eliminare i batteri al suo interno, come ad esempio l’Escherichia Coli.

I batteri potrebbero contaminare il grano quando ancora è nel campo oppure durante la lavorazione del prodotto.

Leggi anche: Farina00, la lista di valide alternative in cucina

La cottura può eliminare  buona parte dei batteri presenti: la farina deve cuocere ad una temperatura maggiore di 70° e per minimo 2 minuti.

Consigli per non rischiare intossicazione

L’Istituto Federale tedesco per la valutazione dei rischi alimentari, BFR, ha stilato dei consigli pratici preventivi affinché i consumatori possano maneggiare la farina in totale sicurezza senza intossicarsi.

Tra le raccomandazioni notificate ecco quelle degne di nota:

  1. tenere la farina cruda sigillata e lontana dai cibi pronti perché essendo una polvere potrebbe volare e posarsi su di essi contaminandoli
  2. non preparare frullati con farina cruda come ad esempio usando il mix per torte
  3. evitare di preparare il gelato con l’impasto crudo dei biscotti
  4. pulire utensili, ripiani e contenitori entrati in contatto con la farina cruda
  5. NON assaggiare MAI gli impasti crudi di torte, pizze, biscotti, focacce, grissini e muffin.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”