Home News Nuovi BONUS: Gli incentivi della settimana 25-31 ottobre 2020

Nuovi BONUS: Gli incentivi della settimana 25-31 ottobre 2020

CONDIVIDI

Quali sono i Bonus dal 25 al 31 ottobre 2020: tasse, contributi pensionistici e assistenziali, Rem, reddito di cittadinanza e molto altro.

bonus 25-31 ottobre 2020

Scopri tutti i bonus di questa settimana: incentivi, tasse, contributi e molto altro dal 25 ottobre al 31 ottobre 2020.

Bonus, contributi, agevolazioni e Reddito di cittadinanza

Ecco tutti i bonus e le agevolazioni relativi all’ultima settimana di ottobre 2020: tutte le informazioni utili che dovresti sapere.

Reddito di cittadinanza e Rem

Il reddito di cittadinanza dopo 1 anno e mezzo dalla prima rata smette di essere erogato: coloro che lo hanno iniziato a percepire a marzo 2019 hanno ora terminato di riceverlo. Gli stessi soggetti possono ora richiedere una proroga di 18 mesi se rispettano determinati requisiti.

Dopo un mese dalla decadenza del sussidio si potrà inviare la domanda di proroga con la documentazione allegata che confermi che siete in possesso dei giusti requisiti per ottenerla.

Per quanto riguarda la terza rata del Rem, le domande dovevano essere inoltrate entro e non oltre il 15 ottobre 2020.

Bonus Coronavirus Ottobre

Entro la fine di settembre si sono chiuse le erogaizoni dei bonus per le partite IVA: somme di bonus da 600€ a 1.000€. I collaboratori sportivi stanno ancora aspettando però il bonus che dovrebbe arrivare proprio nel mese di ottobre.

Anche le due mensilità aggiuntive Naspi dovrebbero arrivare a momenti senza che sia inoltrata alcuna richiesta: verranno automaticamente pagate.

Il pagamento della rata del reddito di cittadinanza sarà erogata dal 27 ottobre 2020.

Pensioni ottobre, calendario

Secondo il calendario pubblicato dall’INPS le pensioni verranno erogate nei giorni seguenti: 27-28-29-30-31 ottobre e 2 novembre 2020.

Bonus 1.000€ Professionisti

Proprio in questi giorni saranno erogati i pagamenti ai restanti lavoratori Co.Co.Co. che riceveranno il bonus una tantum di 1.000€. Un bonus riferito ad un compenso di maggio come specificato nel Decreto Agosto.

Entro fine ottobre 2020 saranno pagati tutti i bonus per professionisti riferiti a maggio 2020.

Pensione di invalidità

Il pagamento della pensione di invalidità che ci sarà a novembre ingloberà anche un aumento. Per coloro che sono inabili ex legge 222/1984 sarà necessario fare domanda.

Ci sono vari motivi per cui è bene fare domanda entro e non oltre il 30 ottobre 2020.

Pensione minima e Bonus Natale

L’aumento a 154,95€ è oramai stato confermato per coloro che ricevono un trattamento minimo e che sono in possesso dei minimi requisiti stabiliti dalla legge.

Tale aumento sarà però inglobato nella rata di dicembre 2020, destinato a coloro che subiscono il trattamento minimo e hanno redditi bassi. L’importo aggiuntivo non costituisce reddito ma un bonus erogato con la tredicesima rata pensionistica, non deve essere dichiarato per ricevere le prestazioni assistenziali.

Bonus Asilo prorogato

Il bonus asilo sarà prorogato per l’anno prossimo, cioè per il 2021.

L’incentivo che aiuta a pagare la retta dell’asilo destinato alle famiglie che faticano ad assolvere tale pagamento: massimo 3.000€ e minimo di 1.000€, dipende dalla fascia di reddito a cui appartenete. L’accredito del bonus non è mai oltre il 27 di ogni mese.

Per il bonus asilo nido 2020 ecco tutte le informazioni utili.

Bonus Cashback per regali di Natale

A febbraio arriverà il Bonus Cashback sui pagamenti digitali delle spese natalizie per continuare l’incentivazione al pagamento online. Il tetto massimo del pagamento sarà posto a 150 euro.

Vi sarà restituito il 10% delle spese online su un totale di 1.500€ spesi con pagamenti digitali. I soldi vi verranno automaticamente accreditati a febbraio 2021 sul vostro conto corrente.

Sono previsti anche due ingenti premi da 1.500 euro l’uno per i primi iscritti alla piattaforma. Ecco come funziona il bonus cashback.

Detrazioni fiscali

Come sempre grazie alla dichiarazione dei redditi si potrà compiere una detrazione fiscale, ricordiamo però che dal 1 gennaio 2021 sarà possibile farlo solo per le spese effettuate con strumenti tracciabili.

Si potrà scaricare il 19% della spesa sostenuta e delle detrazioni fiscali si può usufruire sia per se stessi che per i familiari a carico: coniuge e figli con il tetto di 4.000€ massimo di reddito annuale.