Home Televisione Amici 19, quanto guadagnano gli allievi di Maria De Filippi: compenso e...

Amici 19, quanto guadagnano gli allievi di Maria De Filippi: compenso e benefit

CONDIVIDI

Quanto guadagnano i ragazzi di Amici 19? A svelare il compenso che Mediaset dà agli allievi ci pensa proprio Maria De Filippi!

amici 19

Scopriamo quanto guadagnano i ragazzi di Amici di Maria De Filippi, concorrenti del talent show di Canale 5, giunto ormai alla sua 19esima edizione.

Gli allievi di Amici 19

La nuova edizione di Amici è partita sabato, 16 novembre 2019, come sempre su Canale 5. La classe degli allievi di canto e di ballo è già del tutto formata ed è composta da 10 cantanti e da 5 ballerini. I giovani, in questa fase, dovranno tenersi stretto il banco che gli è stato assegnato, in vista dell’accesso al serale.

La rosa dei 10 cantanti di Amici 19 è formata da Nyv, Jacopo Ottonello, DevilA, Gaia Gozzi, Francesco Bertoli, Giulia Molino, Martina Beltrami, Michelangelo Vizzini, Stefano Farinetti e la band I Nico. I 5 ballerini selezionati sono, invece, Alioscia Grossi, Talisa, Federico, Giorgia e Sofia.

Ecco quanto guadagnano

A parlare dei compensi ricevuti dagli allievi di Amici ci ha pensato proprio Maria De Filippi, nell’arco di una puntata della 17esima edizione. In occasione della punizione data ai ragazzi in via disciplinare (che consisteva nel pulire le strade della città), la conduttrice del talent show di Canale 5 aveva ricordato loro quanto fossero fortunati a essere lì, a differenza di molti altri giovani con i loro stessi sogni.

Maria ha ricordato agli allievi quanto il programma tv si impegnasse affinché potessero proseguire lo studio del canto e del ballo all’interno della scuola di Amici.

In base alle parole della De Filippi, sembra proprio che i ragazzi di Amici, ogni anno, abbiano a disposizione, oltre che lezioni di canto e di ballo gratuite, anche l’assistenza medica, il vitto, l’alloggio e uno “stipendietto” a fine mese. Non è chiaro a quanto ammonti questa paghetta, ma si ritiene sia sufficiente per gli acquisti di mantenimento personale (cosmetici, ricariche telefoniche, sigarette, ecc).