Pasta, come sceglierne una di qualità superiore al Supermercato | 4 regole d’oro

Penne, orecchiette, linguine , farfalle, rigatoni, spaghetti,… Ci sono tanti tipi di pasta quanti sono i modi di cucinarla.

pasta al supermercato
pasta al supermercato – lettoquotidiano.it

Ma quali sono le garanzie di qualità in una buona confezione di pasta e quali marche scegliere dagli scaffali dei supermercati?

Pasta, come sceglierla di qualità superiore

Per fare la giusta scelta dell’impasto e selezionare la migliore qualità, non bisogna puntare sempre sul marchio o sul prezzo ma ovviamente sull’elemento base dell’impasto: la farina di frumento.

La miscelazione della farina di frumento influisce sulla qualità dell’impasto. Per selezionare una pasta di buona qualità è quindi necessario privilegiare quelle che non contengono alcun impasto per evitare le “mescolanze” delle farine di grano.

Poiché la produzione europea non è sufficiente, i colossi del settore sono talvolta costretti a comporre e mescolare farine provenienti dagli Stati Uniti con farine italiane. Tuttavia, il grano proveniente da paesi diversi da quelli del Mediterraneo è talvolta di qualità inferiore, a causa di livelli di umidità diversi da quelli che si trovano nel Mediterraneo.

Le 4 regole da adottare al supermercato

Quando siete al supermercato per essere sicuri che si tratti effettivamente di una qualità superiore:

LEGGI ANCHE —> Stitichezza cronica, il frutto autunnale che regolarizza l’intestino

LEGGI ANCHE —> Come leggere le tabelle nutrizionali: a cosa stare attenti sull’etichette degli alimenti

  • preferite la pasta di grano al 100% italiano, intanto perché si promuove la nostra economia che riduciamo al contempo l’impatto ambientale;
  • preferiamo la pasta che è stata trafilata al bronzo, perché l’essiccazione della pasta avviene basse temperatura e per lungo tempo quindi la pasta mantiene tutti i suoi nutrienti;
  • preferire la pasta biologica consente di ridurre l’accumulo dei pesticidi:
  • scegliere la pasta integrale consente di assumere  più fibre con un  minor impatto glicemico

La legge dovrebbe consentire ai consumatori di vedere chiaramente sulla confezione quali farine sono utilizzate nella confezione, quindi questo permetterà loro di fare una scelta consapevole.

Pasta trafilata al bronzo -Lettoquotidiano