Quanto guadagna il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio?

Luigi Di Maio: quanto guadagna il leader del M5S?

Il tema degli stipendi dei politici italiani, in particolare dei deputati e dei senatori, è sempre più al centro del dibattito e stimola la curiosità dei lettori che ricercano sul web “guadagni Consigliere Regionale” o “stipendio Giuseppe Conte” o “guadagni Luigi Di Maio”.

Ma, allora, quanto guadagna il leader del Movimento 5 Stelle?

Luigi Di Maio: quanto guadagna?

Secondo le fonti più aggiornate (Tirendiconto), nel mese di maggio 2019 ha incassato un’indennità di 3250 euro + zero rimborsi spettanti al portavoce + zero euro di conguaglio fiscale + 3000 euro di spese forfettarie.

Alla somma si deve decurtare 33 euro di trattenute a carico del portavoce.

Pertanto, lo stipendio incassato dal leader del M5s è stato pari a 3250 euro a maggio 2019.

Dalla Dichiarazione dei Redditi 2018, per i redditi incassati nell’anno 2017, è emerso che ha fatto registrare un reddito imponibile pari a 98.471 euro.

Biografia e Carriera politica

Nato ad Avellino il 6 luglio 1986, Luigi Di Maio è un politico italiano, che dal 23 settembre 2017 è capo politico del Movimento 5 Stelle e dal 5 settembre 2019 è ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale nel Governo Conte II.

Dal 21 marzo 2013 al 22 marzo 2018 è stato vicepresidente della Camera dei deputati.

Diplomatosi presso il liceo classico Vittorio Imbriani di Pomigliano d’Arco nel 2004, il giovane Luigi Di Maio s’iscrive successivamente all’Università degli Studi di Napoli Federico II, dapprima presso la facoltà di ingegneria informatica e, in seguito, presso quella di giurisprudenza.

Non completerà mai gli studi universitari per dedicarsi al primo attivismo nel Movimento 5 Stelle.

Giornalista pubblicista dal 2007, Luigi Di Maio ha lavorato per un breve periodo come webmaster per il sito Laprovinciaonline.it, per il quale ha anche scritto diversi articoli di cronaca sportiva.