Home News Il Villaggio di Natale a Milano chiude per maltempo: polemiche e attacchi...

Il Villaggio di Natale a Milano chiude per maltempo: polemiche e attacchi social

CONDIVIDI

Chiude in anticipo il Villaggio di Natale a Milano: tra critiche e polemiche, la disfatta dell’attrazione natalizia

villaggio di natale

Il Villaggio di Natale chiude in anticipo: il fallimento e le disdette dell’enorme parco. Cosa è accaduto?

Il villaggio di Natale chiude in anticipo

Neanche arriverà a Natale l’enorme parco installato all’interno dell’ippodromo di San Siro e che sarebbe dovuto restare aperto fino al prossimo 6 gennaio.

Le premesse non erano state delle migliori, dopo il sequestro avvenuto lo scorso mese di Novembre, quando diverse aree del Villaggio di Natale erano state chiuse dopo alcuni controlli.

A finire sotto chiave da parte delle forze dell’ordine erano state 3 delle aree più importanti del villaggio: la Fabbrica dei Giocattoli, la Casa degli Elfi e la Casa di Babbo Natale. I tecnici e gli agenti della Freccia 5 avevano controllato gli edifici, ritenendoli costruiti senza rispettare le norme d’igiene e di sicurezza.

Le polemiche sui social

Il Villaggio di Natale, che doveva essere il parco più grande d’Italia, era stato aperto lo scorso 5 dicembre, con due settimane di ritardo.

Domani, come riporta anche Il Corriere, alle ore 18 il grande parco chiuderà i battenti.

Le motivazioni della chiusura anticipata sono tutti da ricercare nelle polemiche e nei continui attacchi diffusi sui social che hanno ridotto pesantemente la vendita dei biglietti d’ingresso, rendendo impossibile sostenere i costi di gestione.

Molti utenti, arrivati anche dal sud, si erano infatti lamentati per le lunghe code d’attesa e per il prezzo elevato dei biglietti. Diversi visitatori avevano chiesto anche il rimborso del prezzo dei biglietti, lamentando disorganizzazione incompatibile con quanto promesso.

Nell’annnuncio diffuso dagli organizzatori, si è più volte citato il maltempo che ha colpito la città di Milano per oltre un mese ed il conseguente fango che aveva invaso tutta l’area del villaggio di natale.

Gli organizzatori hanno anche assicurato il rimborso del biglietto a chiunque abbia acquistato i biglietti per i giorni dal 25 dicembre al 6 gennaio.