Home News Tassa automobilistica, Equitalia accantona cartelle esattoriali create con il preciso intento di...

Tassa automobilistica, Equitalia accantona cartelle esattoriali create con il preciso intento di recuperare crediti

CONDIVIDI

Equitalia ha deciso di accantonare spontaneamente una serie di cartelle esattoriali create con il preciso scopo di recuperare crediti da parte degli italiani.

pace fiscale Equitalia

Nella sanatoria fiscale c’erano pendenze come multe e tassa automobilistica: per effetto di una sentenza della Corte di Cassazione adesso i debiti sono stati annullati.

La nuova Ordinanza n. 28072/2019 stabilisce una pace fiscale uniforme verso i cattivi contribuenti che nel periodo 2000-2010 non hanno onorato le proprie posizioni debitorie.

Sono stati premiati con un abbuono di 1000 euro i contribuenti che hanno perseverato nell’evasione fiscale.

Tassa automobilista: mancato pagamento bollo e sanzioni annullati

Il Premier Giuseppe Conte in una intervista a Il Fatto Quotidiano ha sottolineato:

“Ciò crea un precedente per eventuali future problematiche legate alla gestione dei capitali.

Soprassedere sulla questione debiti consente l’incentivazione del reato.

Tutto ciò attua un ammanco dei capitali dello Stato ed un precedente importante nella gestione della Pubblica Amministrazione”.

Il leader della Lega Matteo Salvini appoggia al 100% la decisione che rappresenta un valido ausilio per le famiglie in crisi.

Equitalia “brucia” debiti da migliaia di euro in un solo colpo

Equitalia ha deciso di “bruciare” debiti in un solo colpo: fino a mille euro si considerano annullate tutte le posizioni debitorie contratte nel periodo considerato.

La chiusura delle cartelle Equitalia fa storcere il naso ai contribuenti regolari.

E per le posizioni debitorie multiple di minore entità? Sarebbe prevedibile l’estinzione totale di tutti i debiti contratti entro il limite economico stabilito.

Bollo auto non pagato: Equitalia annulla i debiti

Se non si paga il bollo auto, Equitalia annulla il debito per effetto della pace fiscale: il saldo e stralcio cartelle per il bollo auto, già previsto dal Decreto fiscale 2019, è stato confermato dall’ordinanza n. 29653 del 14/11/2019 della Corte di Cassazione.

La normativa vigente sottolinea che se il debito per bollo auto è inferiore a 1.000 euro si annulla, al di là dell’emissione della cartella.

Gli Ermellini si sono espressi sul caso specifico di un bollo auto non pagato risalente al 2005, con un debito di 197,06 euro.