Home Casi Scomparsa Samira, la catenina strappata in mezzo ai campi: il nuovo ritrovamento...

Scomparsa Samira, la catenina strappata in mezzo ai campi: il nuovo ritrovamento di Mohammed

CONDIVIDI

Il caso della scomparsa Samira è arrivato all’indagine per omicidio e occultamento di cadavere per Mohammed. Ma ora è stata trovata anche la catenina in mezzo ai campi

Scomparsa Samira
Scomparsa Samira

Il caso della scomparsa di Samira è stato nuovamente trattato a Chi l’ha Visto considerando le tantissime novità che sono emerse in queste ore.

La gelosia di Mohammed e la app sul cellulare

Quello che emerge dalle varie testimonianze è la grande gelosia di Mohammed nei confronti di sua moglie. La donna è scomparsa nel nulla il 21 ottobre, dopo aver portato la bambina all’asilo: a seguito di tutte le varie indagini nella giornata di ieri il marito è stato iscritto nel Registro degli Indagati con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere.

Come riportato da uno zio della donna ai microfoni di Chi l’ha Visto, sembra che il marito avesse installato un’applicazione particolare per controllare i messaggi in entrata e in uscita dal cellulare della moglie:

“era una donna allegra, integrata che amava vivere all’occidentale”

Ora il marito è indagato proprio dopo aver trovato per caso nei campi lungo la statale, le sue scarpe e un pezzo del suo portachiavi. Ma ora spunta un nuovo ritrovamento.

Ritrovata la catenina spezzata nei campi

Nel momento in cui l’uomo è stato indagato per omicidio e occultamento di cadavere, Mohammed ha trovato un altro oggetto appartenente alla moglie.

Nei campi è stata rinvenuta la catenina d’oro indossata dalla donna, spezzata/strappata. Gli inquirenti si pongono delle domande di come siano possibili tutti questi ritrovamenti nei campi, a distanza di qualche giorno.

“Il ritrovamento è avvenuto in mia presenza”

Ha sottolineato l’avvocato Daniele Pizzi a Storie Italiane

“e alla presenza di un interprete. E’ una zona molto difficile da battere centimetro per centimetro. Chiederemo oggi una ricerca minuziosa”

Non ci sono ulteriori informazioni – per ora – in merito alle ricerche tramite il georadar, strumento necessario per verificare la presenza di corpi oppure oggetti nascosti sotto terra.