Home News Saldi 2020, ci siamo quasi: cosa acquisteranno e quanto spenderanno gli italiani?

Saldi 2020, ci siamo quasi: cosa acquisteranno e quanto spenderanno gli italiani?

CONDIVIDI

I saldi invernali sono ormai alla data di inizio in quasi tutte le regioni italiane. Ma come funzionano gli sconti e cosa acquisteranno gli italiani?

saldi

L’oggetto del desiderio più ambito con i saldi sono sicuramente le calzature.

Saldi invernali: dalle calzature ai capispalla

Con i saldi invernali l’oggetto più desiderato si rivelano le calzature. Quasi metà degli italiani intervistati da un sondaggio, infatti, acquisterà calzature in sconto a mo’ di investimento anche per la prossima stagione fredda. Seguono alle scarpe: maglieria (45%), capispalla (27%), camicie (26%), intimo (22%). Delle percentuali che, comunque, prediligono capi fondamentali per il guardaroba e, per lo più basici. Soltanto il 15% prevede di acquistare borse mentre il 12% altri accessori.

Meno italiani rispetto al 2018, però, 4 su 10, decideranno di aprire il portafogli per acquistare qualcosa in saldo. L’indagine è stata realizzata dalla SWG e commissionata da Confesercenti. Ad essere intervistati 1200 consumatori.

Il 41% (nel 2018 erano 48%) degli italiani ha già stilato una lista con gli oggetti del desiderio. Il budget che hanno stanziato per i saldi si aggira attorno ai 168 euro a testa. Il 6% ha previsto una spesa che non supera i 500 euro mentre il 4% più di 500.

La maggior parte dei consumatori italiani preferirà acquistare nei negozi fisici piuttosto che sui siti internet, la cui concorrenza è comunque molto alta. 8 volte su 10 i consumatori si recheranno in store, prediligendo i centri commerciali. Ai piccoli negozi si rivolgerà il 28% dei clienti. Cercheranno gli affari online il 17% degli italiani.

Un evento molto atteso

Secondo l’indagine, i saldi invernali sono un vero e proprio evento particolarmente atteso, soprattutto dalle famiglie. In particolare, sono più attesi dalle famiglie del Sud (46%) piuttosto che da quelle del Nord (38%). Nelle regioni del centro, invece, si attende un 41%. Un modo per rinnovare il guardaroba oppure crearne uno ex novo per i più piccoli di casa.

Un evento atteso, sì, ma che vede una riduzione della partecipazione rispetto all’anno scorso. Ad incidere, non solo le offerte online, ma anche la vicinanza con il Black Friday.

In ogni caso, i consumatori potranno approfittare degli sconti sin da oggi. A partire in data 2 gennaio, infatti, sono state Valle d’Aosta, Basilicata e Sicilia. Le altre seguiranno nei prossimi giorni.

È tempo di saldi: tra il 2 ed il 4 gennaio prenderanno il via in tutta Italia: Valle d’Aosta, Basilicata e Sicilia sono le prime regioni a partire oggi, giovedì 2, mentre nel resto d’Italia le vendite di fine stagione si apriranno sabato 4.