Home Politica Regionali: il centrosinistra trionfa in Toscana, Campania e Puglia. Il centrodestra si...

Regionali: il centrosinistra trionfa in Toscana, Campania e Puglia. Il centrodestra si conferma in Veneto e in Liguria

CONDIVIDI

Netta vittoria del sì (con oltre il 69%) al referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. Per quanto riguarda le Regionali il centrosinistra trionfa in Campania, Toscana e Puglia e il centrodestra in Veneto e Liguria.

regionali elezioni

Ecco i principali risultati della consultazione elettorale del 20 e 21 settembre. Il M5S trionfa al referendum, ma registra una performance deludente alle regionali.

Regionali, Centrosinistra trionfa in Toscana ed in Puglia

Vittoria di Emiliano in Puglia e di Giani in Toscana, contro gli sfidanti di centrodestra rispettivamente Fitto e Ceccardi.

Con circa 2.291 sezioni scrutinate su 4.026, Emiliano trionfa con il 47,13% dei voti. A seguire Fitto con il 38,71% dei voti e Laricchia (M5s) con il 10,99% dei voti.

A contendersi il ruolo di governatore della Regione Puglia erano otto candidati, tra cui l’uscente Michele Emiliano, Raffaele Fitto, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Unione di Centro-Nuovo PSI, Antonella Laricchia, la candidata sostenuta da Movimento 5 Stelle e Puglia Futura, Ivan Scalfarotto in lista con Italia Viva, Scalfarotto Presidente, Pierfranco Bruni, Nicola Cesaria, Mario Conca e Andrea D’Agosto.

La Toscana resta al centrosinistra: il candidato del Pd Eugenio Giani vince con il 48% dei voti, mentre l’avanzata della leghista Susanna Ceccardi si ferma intorno al 40%.

La storica Regione “rossa” rimane saldamente in mano a chi l’ha governata negli ultimi cinquant’anni.

“Sicuramente è uno dei giorni più belli della mia vita”,

ha esordito il neo-presidente Giani.

“Sono commosso ma felice, perché questo è un risultato in cui ha vinto la Toscana. In queste settimane in molti dicevano ‘chissà quali padrini ci sono dietro Giani…”.

Campania, trionfa Vincenzo De Luca

“Quello che è avvenuto oggi è un risultato elettorale straordinario che non può essere letto in termini di destra o di sinistra, ma la mia candidatura è stata sostenuta dal mondo progressista ma anche da tante forze moderate e da tante forze di destra non ideologica”,

sottolinea il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che è stato riconfermato.

 “Questo risultato esprime l’orgoglio di Napoli e della Campania per la riconquistata dignità sul piano nazionale e internazionale”.