Home Spettacolo Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli ‘separati’ in casa: non vanno più a...

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli ‘separati’ in casa: non vanno più a letto insieme, l’indiscrezione di Novella 2000

CONDIVIDI

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli lo hanno rivelato. Anche loro ormai non dormono più insieme. Il motivo l’ha spiegato proprio la moglie del conduttore

Paolo Bonolis e Sonia Brugabelli non vanno a letto insiem
Sonia Bruganelli e Paolo Bonolis

Adesso è tempo di confessioni private. A confessare una loro abitudine intima, è Sonia Brugarelli la moglie di Paolo Bonolis. I due hanno confessato che non vanno più a letto insieme.

Paolo Bonolis, la verità sul rapporto con Sonia nel privato

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli sembrano unitissimi. Ma i due hanno un’abitudine che per molte coppie sarebbe incomprensibile: i due non vanno più a letto insieme. Ovviamente ci riferiamo al fatto che i due hanno deciso di comune accordo di dormire in due stanze diverse.

Una velata che arriva diretta dal giornale di gossip Novella 2000. Nell’articolo pubblicato dal settimanale si può infatti leggere che la passione tra i due è centralissima ed è sempre presente. Non a caso i due, infatti, hanno avuto una famiglia numerosissima.

E’ proprio Sonia ha raccontarlo e a sottolineare che si tratta di una condizione indispensabile:

“E’ una conditio sine qua non. Ma è importante anche ritagliarsi degli spazi di libertà”.

In effetti, è un segreto adottato da diverse coppie vip, tra cui Mara Venier, Maria De Filippi. Insomma, pare sia una buonissima abitudine.

L’indiscrezione e la motivazione di Sonia Bruganelli

Garantisce longevità alla coppia questa abitudine. La regola della libertà vale anche di notte:

“È fondamentale avere del tempo solo per se stessi. Aprire nel proprio quotidiano dei varchi di autonomia e di libertà in cui il proprio partner non interviene. Io credo che sia un atto di civiltà dormire in camere separate”.

Insomma a quanto pare Sonia Bruganelli e il marito, il famoso conduttore Paolo Bonolis, scelgono di non imporre l’uno all’altro le proprie abitudini e i propri ritmi.

Qualcuno però potrebbe pensare che tale scelta sia anche una sorta di strategia per stimolare il marito e la sua gelosia.