Home Cronaca Omicidio a Esine, lite finisce in tragedia: 59enne ucciso a colpi di...

Omicidio a Esine, lite finisce in tragedia: 59enne ucciso a colpi di roncola

CONDIVIDI

Drammatico omicidio nella notte a Esine. Un uomo di 59 anni è stato ucciso a colpi di roncola da un amico, al termine di una lite.

omicidio esine

I due vivevano insieme, dopo che la vittima era stata allontanata da casa per maltrattamenti: s’indaga sul movente dell’omicidio a Esine.

Omicidio a Esine

Drammatico omicidio nella notte a Esine, in Val Camonica. Come riferisce anche Il Giorno, un uomo di 59 anni è stato ucciso.

A compiere l’efferato omicidio sarebbe stato un amico della vittima, che lo avrebbe ucciso con una roncola. I due vivevano insieme da qualche mese, da quando il 59enne era stato allontanato da casa per violenza e maltrattamenti.

Nella serata di ieri vittima e presunto omicida avrebbero iniziato a discutere. Una lite finita in tragedia: l’amico che ospitava il 59enne avrebbe afferrato una roncola per ucciderlo.

Quando i carabinieri e i sanitari del 118 sono giunti sul posto, per il 59enne non c’era già più nulla da fare.

Gli uomini dell’Arma indagano sul movente dell’omicidio a Esine, ancora senza una spiegazione. L’amico della vittima, un 52enne del posto, è stato condotto in caserma, per essere ascoltato dalle forze dell’ordine.

La morte di Giulia e Claudia

La scorsa settimana la cittadina bresciana era stata teatro di un’altra tragedia.

Nella notte tra il 29 ed il 30 maggio, un drammatico incidente era avvenuto lungo la Statale 42, in Val Camonica, nel tratto che collega Darfo Boario Terme ed Esine nel Bresiciano.

Nell’impatto, due ragazze di 20 e 21 anni sono morte. Altre cinque persone sono rimaste ferite, due in maniera seria.

Le due vittime, Giulia Vangelisti 21 anni e Claudia Marioli, 20, entrambe della Val Camonica, viaggiavano su una Opel Corsa in direzione sud. Un’Audi che viaggiava in direzione opposta si è scontrata con l’Opel, in località Toroselle.

Per le due giovani non c’è stato nulla da fare. Sull’altra auto viaggiavano 5 persone, due delle quali ferite in maniera piuttosto seria. Pare che i 5 stessero rientrando da una settimana di lavoro in Svizzera.