Home News Navigli affollati, l’ultimatum di Sala: “Immagini vergognose, o si cambia, o chiudo...

Navigli affollati, l’ultimatum di Sala: “Immagini vergognose, o si cambia, o chiudo tutto”

CONDIVIDI

Arriva l’ultimatum del sindaco di Milano, Beppe Sala, dopo la diffusione delle immagini dei Navigli presi d’assalto.

navigli

Il primo cittadino di Milano non nasconde la rabbia per le immagini di Navigli e Darsena invasi da centinaia di persone, di cui molte senza mascherina e senza rispetto delle norme di distanziamento sociale.

Navigli e Darsena presi d’assalto

Le immagini della movida milanese presa d’assalto da una folla di giovani, e non solo, hanno fatto immediatamente il giro del web.

Non solo affollamento, ma anche mancanza di dispositivi di protezione individuale. Molti con le mascherine, tanti quelli che le indossavano calate su mento e collo, quindi, di fatto, del tutto inutili.

Pochi quelli che hanno mantenuto il distanziamento sociale, molti infatti i capannelli di giovani che non hanno rispettato il metro di distanza.

Le immagini di Navigli, Darsena e parchi all’aperto affollati di bambini e adulti non hanno tardato a fare il giro del web. In poche ore è montata una pesante polemica, su quello che, a parere di molti, viene considerato come un atteggiamento pericoloso ed irresponsabile.

L’ira del sindaco Sala

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, non ha tardato a replicare a quanto avvenuto nel capoluogo lombardo.

Il primo cittadino ha duramente ammonito il comportamento dei suoi concittadini, lanciando una sorta di ultimatum. Beppe Sala ha infatti espressamente chiesto di cambiare rotta, altrimenti sarà costretto a chiudere i Navigli e tutta la zona della movida.

“Ci sono momenti in cui c’è da incazzarsi e questo è uno di quei momenti. Le immagini di ieri sui Navigli sono vergognose”

ha sentenziato il primo cittadino, che teme una seconda ondata di contagi, che potrebbe mettere in ginocchio una città già duramente provata dall’emergenza coronavirus.

Il sindaco nelle scorse ore era stato anche criticato per la mancanza di controlli nelle zone a maggior rischio affollamento.

Il discorso di Beppe Sala

Un ultimatum

Un ultimatum

Pubblicato da Beppe Sala su Venerdì 8 maggio 2020