Home Casi Mirabilandia, la mamma di Edoardo rompe il silenzio e racconta la sua...

Mirabilandia, la mamma di Edoardo rompe il silenzio e racconta la sua triste verità dei fatti

CONDIVIDI

La mamma di Edoardo, il piccolo morto a Mirabilandia, rompe il silenzio e racconta la sua verità dei fatti sbottando contro la struttura

Mirabilandia
Mirabilandia

A Mirabilandia si è consumata una tragedia, ma la mamma di Edoardo ora rompe il silenzio e racconta come sia andata veramente quel giorno.

La morte del piccolo Edoardo a Mirabilandia

Il piccolo Edoardo era andato con la mamma al parco dei divertimenti, per passare una giornata tra acqua e giochi. Purtroppo però le cose sono andate diversamente, morendo dopo tre minuti di agonia sott’acqua.

Tutto è avvenuto – secondo le ricostruzioni – in otto minuti, ovvero da quando la mamma si è allontanata lasciandolo nella piscinetta dei bambini al momento in cui lui si è spostato – forse per curiosità – annegando.

E’ stato uno dei bambini a notare la tragedia, per poi chiamare il bagnino responsabile della sicurezza e innescare l’iter del tentativo di rianimazione con 118 ed elisoccorso.

Ma cosa è successo veramente in quei minuti? La mamma del piccolo ha rilasciato la sua dichiarazione dei fatti, tra le lacrime.

La mamma di Edoardo rompe il silenzio

Valentina, mamma di Edoardo Bassani, rilascia una lunga intervista a La Repubblica mettendo in rilevo quello che è realmente accaduto durante quel tragico giorno:

“IO non sono andata via lasciando il bambino da solo”

Evidenziando di essere stata invitata dallo staff ad allontanarsi perché non aveva il costume ma gli shorts, così come il marito che aveva il cellulare. Proprio in quel momento stava iniziando la beach dance:

“a mirabilandia la mia vita è finita. ho detto a mio figlio di non muoversi che sarei andata solo a cambiare”

Un bimbo curioso, birichino e tanto bello: così lo descrive Valentina tra le lacrime:

“io sono angosciata, quel posto non è sicuro”

Sottolineando di come dovrebbe essere chiuso e messo in sicurezza, soprattutto per i bambini più piccoli.