Home News Trasporti e Fase Due: ecco le misure previste per regolamentare gli spostamenti...

Trasporti e Fase Due: ecco le misure previste per regolamentare gli spostamenti pubblici

CONDIVIDI

Ministero dei Trasporti, Fase Due: le misure allo studio per i viaggiatori

Come funzioneranno i trasporti a partire dal 4 maggio? Niente più controlli dei biglietti in treno, guanti e mascherine per chi viaggia in aereo.

Il Ministero dei Trasporti ha abbozzato alcune delle misure previste per regolamentare gli spostamenti pubblici nella Fase Due.

Lo stesso Ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, è intervenuta concentrando l’attenzione sui trasporti, uno dei tanti nodi da sciogliere a partire dal 4 maggio.

Con l’allentamento delle norme restrittive e con la ripresa degli spostamenti e della vita lavorativa (quasi) a pieno ritmo si tornerà a riprendere la metro, il bus e il treno.

Certo è che non sarà più possibile viaggiare come prima, per questo sarà necessario osservare la distanza sociale e utilizzare i dispositivi di protezione individuale.

“Non è immaginabile che possa aumentare il numero di bus e metropolitane improvvisamente, sono strumenti che vanno ordinati e costruiti”,

sottolinea il Ministro dei Trasporti.

La soluzione per fare fronte alla domanda dei viaggiatori e per rispettare le norme di sicurezza potrebbe essere quella di incrementare le frequenze e modificare anche gli stessi orari di lavoro.

Trasporti: come cambierà il modo di viaggiare dal 4 maggio?

A parte dalla fine del lockdown e dall’allentamento delle norme restrittive sarà necessario rispettare alcune regole:

  • distanziamento tra i passeggeri,
  • utilizzo obbligatorio delle mascherine,
  • utilizzo di liquidi disinfettanti per igienizzarsi le mani,
  • evitare riempimento dei mezzi pubblici,
  • sanificazione di autobus, metro, treni, etc.

Autobus e metro

Dal 4 maggio chi si sposterà in autobus o in metropolitana dovrà osservare determinate misure ad hoc per evitare il contagio Covid-19.

Sugli autobus potrebbe non essere più possibile appendersi ai corrimano restando in piedi, quindi a bordo si dovrebbe restare solo seduti.

I passeggeri dovranno salire usando le porte posteriore e centrale.

Treni

Sui treni si viaggerà rispettando la distanza tra i passeggeri e chi si trovasse a bordo con l’influenza o con il raffreddore dovrebbe immediatamente indossare la mascherina.

Taxi

Sui taxi potranno salire sul sedile posteriore solo due passeggeri.

Diventerà probabilmente obbligatorio un divisorio in plexiglass, già installato nei taxi di alcune città.

Aerei

A bordo degli aerei si dovrà obbligatoriamente utilizzare la mascherina e, molto probabilmente, sarà necessario presentare l’autocertificazione indicando la destinazione ed il tempo di permanenza.