Home News Migranti, nuovo sbarco di 108 persone a Lampedusa: “Siamo al collasso”

Migranti, nuovo sbarco di 108 persone a Lampedusa: “Siamo al collasso”

CONDIVIDI

Lampedusa è al collasso per un nuovo arrivo di migranti e il centro di accoglienza non è più in grado di accogliere altre persone. E ora?

Migranti
Migranti

Nuovi migranti a Lampedusa e ora l’hotspot è al collasso. Un nuovo allarme arriva anche dagli 007 che prennunciano un futuro non proprio roseo.

Sbarco nella notte a Lampedusa

Nella notte sono approdati altre 108 persone, che hanno invaso nuovamente l’Isola. 92 sono state intercettate e salvate da una motovedetta a pochi miglia dal porto, mentre altri 16 sono arrivati con un barchino – giungendo direttamente a terra senza intercettazione da parte di alcuna autorità.

Ora l’hotspot è al collasso, con all’interno 300 persone  – capienza massima 100 ospiti – e la situazione sta sfuggendo di mano. Sull’isola infatti prosegue anche la protesta di un gruppo tunisino che chiedono di restare dove sono e non essere rimpatriati.

La loro manifestazione si porta in piazza, dove restano seduti e dormono per terra di notte senza muoversi.

Le 218 persone a bordo della Ocean Viking sono in attesa di un porto per lo sbarco e Lampedusa potrebbe essere proprio la destinazione finale.

La conferma degli 007

Gli 007 lanciano un allarme, evidenziando che le rotte delle persone stanno cambiando e questo porta ad una destinazione di partenza differente: si parla della Tunisia per ridurre le partenze attese della Libia.

Tante piccole imbarcazioni sono arrivate in questi giorni a Lampedusa, con a bordo persone in fuga dalla Tunisia provenienti dalle zone sub sahariane.

Nel patto con l’Unione Europea, sempre secondo gli 007, non sarebbero previsti gli sbarchi fantasma ma solo quelli delle Ong – considerando quindi che la situazione potrebbe degenerare completamente.

Perché questo? La rotta è molto più breve e così la marina libica non intercetta i barchini.