Home Spettacolo Michael Blair di Vite al limite, la sua vita oggi: le sue...

Michael Blair di Vite al limite, la sua vita oggi: le sue condizioni e dove si trova

Il programma ha raccontato i viaggi di oltre 120 persone che cercano di evitare la morte prematura a causa dell’obesità patologica.

I partecipanti della trasmissione, provengono da diverse parti del paese, ma sono tutti diretti a Houston, in Texas, per cercare l’aiuto del famoso chirurgo Younan Nowzaradan.

Michael Blair, la dipendenza da cibo

I pazienti del programma, sperano di perdere drasticamente peso, con le restrizioni caloriche del Dr. Now. 

Molti a causa del loro elevato peso, non riescono a compiere le attività quotidiane e fondamentali, come ad esempio farsi una doccia. 

Infatti, tanti sono costretti a stare a letto senza camminare. 

Questa vita è simile a quella del texano Michael Blair, che ha contattato Dr. Now, dato che il suo mondo esisteva solamente all’interno delle mura di casa.

Lui trascorre la giornata mangiando, un’abitudine iniziata in tenera età. 

La nonna di Michael gli dava da mangiare frequentemente durante il giorno. 

A 7 anni pesava già quasi 50 kg, il suo fisico è sempre stato motivo di sconforto. 

Non solo le prese in giro dei compagni, ma a 11 anni è stato molestato da un capo di un campo selvaggio, un duro colpo che lo ha segnato per tutta la sua vita. 

Quando Michael aveva 14 anni, pesava circa 114 kg. 

E’ cresciuto e si è sposato con una donna di nome Kimberly. 

Nei loro primi anni di matrimonio hanno adottato cattive abitudini alimentari. 

Per questo, la coppia è stata approvata per un intervento di bypass gastrico.

Sfortunatamente, l’intervento chirurgico di Michael gli è stato poi negato, a causa di un catastrofico incidente automobilistico.

Michael Blair a Vite al limite

Michael ha deciso di chiedere aiuto al dottor Now.

Poco dopo, il chirurgo ha scoperto che l’uomo aveva una grave ernia che colpiva le pareti dello stomaco. 

L’unica soluzione era perdere abbastanza peso da consentire un intervento chirurgico per riparare l’ernia. 

Alla fine dei sette mesi, Michael aveva perso diversi kg, che però non sono stati sufficienti per l’intervento di ernia. 

La sua esperienza a Vite al limite si conclude con la perdita di 165 chili, un gran traguardo che ha permesso al dottore di riparare l’ernia in tre mesi. 

Michael Blair: le sue condizioni attuali

Ci sono poche informazioni disponibili su i suoi attuali progressi.

Ma l’uomo è sempre molto attivo sui social, in particolare su Facebook. 

I post di Michael sono sempre pieni di ottimismo e felicità, a differenza di come lo abbiamo conosciuto a Vite al limite. 

Lui è stato uno dei pazienti più simpatici presenti nella serie, sicuramente riceveremo altri aggiornamenti su di lui nella prossima stagione. 

Leggi anche –> Quanto guadagna Younan Nowzaradan, il dottore di Vite al limite? la cifra è stellare