Home Casi Il dramma di Margno, un testimone racconta: “Non potrò mai dimenticare le...

Il dramma di Margno, un testimone racconta: “Non potrò mai dimenticare le urla strazianti della madre”

CONDIVIDI

Il giorno dopo la terribile vicenda di Margno si cerca di ricostruire i pezzi di un dramma che ha sterminato un’intera famiglia.

omicidio margno

Mario Bressi ha ucciso i suoi due figli gemelli di 12 anni, prima di togliersi la vita, lanciandosi dal ponte della Vittoria a Cremeno, paesino poco distante da Margno.

La separazione dietro il dramma

Ha strangolato i suoi due figli gemelli di 12 anni, Elena e Diego, prima di togliersi la vita. Un dramma familiare che si è consumato a Margno, in provincia di Lecco.

A compiere il terribile duplice omicidio Mario Bressi, 45enne, papà dei due bambini. Il 45enne avrebbe inviato un sms alla moglie, prima di uccidere i suoi figli.

“NON LI RIVEDRAI MAI PIÙ”

aveva scritto alla moglie, che ha provato a chiamarlo. Poi ha tentato di mettersi in contatto con i suoi due bambini, ma non ha mai ricevuto risposta.

La donna è partita da Gorgonzola e in meno di un’ora è arrivata a Margno, dove ha scoperto la terribile verità. I due coniugi si stavano separando e pare che il 45enne non accettasse quella separazione.

La mamma non aveva mai minacciato di portargli via i figli e non sembra ci fossero state tensioni tra i due prima di ieri.

Il racconto di un testimone

Sono state le urla della donna ad allarmare i vicini di casa. Come riferisce anche Il Giorno, un testimone ha raccontato di aver sentito rumori sordi nella notte. Poi la mattina all’alba, le urla di Daniela Fumagalli hanno squarciato il silenzio.

“Di notte ho sentito strani rumori ma chi poteva immaginare quello che stava accadendo? Forse sarei potuto intervenire per fermarlo, invece. Erano urla strazianti, non potrò mai dimenticarle. Continueranno a perseguitarmi. Ma chi poteva aspettarselo?”

ha raccontato il vicino di casa, che per primo si è reso conto della tragedia avvenuta a due passi da lui.

Gli esami autoptici stabiliranno le reali cause della morte dei due giovani fratellini. Sembra che Elena sia stata strangolata, mentre Diego soffocato nel sonno.

Le indagini degli inquirenti dovranno accertare se ci sia stata premeditazione o se il duplice omicidio sia avvenuto per un raptus di follia.