Home Casi Lugo, ex infermiera Daniela Poggiali ancora a processo: spunta nuova morte sospetta

Lugo, ex infermiera Daniela Poggiali ancora a processo: spunta nuova morte sospetta

CONDIVIDI

Chiesto l’ergastolo in un nuovo processo per Daniela Poggiali l’ex infermiera che venne assolta per morti sospette in ospedale.

ex infermiera Daniela Poggiali
L’ex infermiera Daniela Poggiali

Era stata assolta per la morte di un’anziana paziente nel 2014, ora Daniela Poggiali dovrà affrontare un nuovo processo: per l’ex infermiera c’è il rischio di essere condannata all’ergastolo.

La morte sospetta, le foto e l’assoluzione

La vicenda che ha interessato l’Ospedale di Lugo nel 2014 è risultata intricata e scioccante e la protagonista era una ex infermiera.

Daniela Poggiali ora 48enne all’epoca dei fatti lavorava nel presidio sanitario di Lugo di Romagna: fu accusata e processata per omicidio di una paziente anziana.

La presunta vittima era Rosa Calderoni di 78 anni che era deceduta all’ospedale in provincia di Ravenna l’8 aprile 2014 in condizioni sospette.

L’infermiera Poggiali era stata accusata di aver somministrato alla donna una dose letale di potassio. Ad aggravare la sua posizione vi erano alcune foto macabre scattate dalla Poggiali con alcuni cadaveri, foto che hanno fatto il giro del web scioccando tutti.

La donna era stata indagata anche per altre morti sospette nel suo reparto ma il processo era risultato controverso.

Condannata dapprima all’ergastolo, nel 2017 Daniela Poggiali era stata assolta una prima volta con conferma dell’assoluzione da parte della Corte d’Assise di Bologna nell’appello bis.
La stessa aveva confessato di aver fatto le fotografie ma di non aver ucciso i pazienti.

Daniela Poggiali di nuovo a processo

Per l’ex infermiera di Lugo la vicenda processuale per gli eventi del 2014 non risulta ancora chiusa come riporta Giallo.
Si attende per settembre infatti la Cassazione che dovrà pronunciarsi sui fatti: si saprà solo allora se verrà confermata l’assoluzione per la morte di Rosa Calderoni.

Nel frattempo però sono emersi nuovi elementi in merito ad un’ulteriore morte sospetta sempre riconducibile all’ex infermiera.
Si tratterebbe di Massimo Montanari, un 95enne deceduto il 12 marzo 2014 sempre all’Ospedale di Lugo di Ravenna.

La Poggiali è dunque stata accusata di omicidio pluriaggravato anche di questo anziano e per lei si è aperto un nuovo processo.
Per lei è stata chiesta dall’accusa una condanna all’ergastolo ed ora si attende la decisione dei giudici.