Home Casi Morte sospetta a Lugo, l’ex infermiera Daniela Poggiali assolta: “La verità viene...

Morte sospetta a Lugo, l’ex infermiera Daniela Poggiali assolta: “La verità viene fuori”

CONDIVIDI

Daniela Poggiali assolta nuovamente dopo le foto macabre e la morte sospetta a Lugo di una anziana paziente

Morte sospetta a Lugo
Morte sospetta a Lugo

Daniela Poggiali è l’ex infermiera protagonista di una vicenda particolare all’Ospedale di Lugo tra foto macabre e una morte sospetta.

La storia dell’ex infermiera di Lugo

L’ex infermiera è protagonista di una storia particolare, dove una donna anziana è deceduta in modalità sospette a Lugo e sono state fatte delle foto particolari, che hanno fatto il giro del web.

Già assolta in precedenza nel 2017, evidenziando che le foto non facessero di lei un’omicida:

“ho fatto una stupidata, ho perso il lavoro”

Ammettendo di aver scattato foto macabre ma di non aver fatto nulla contro l’anziana, deceduta. 

Nel 2017 era stata assolta annullando la sentenza di primo grado che l’aveva condannata all’ergastolo, tramite una superperizia che indicò cosa fosse accaduto alla donna.

L’ex infermiera era stata accusata di aver ucciso la sua paziente di 78 anni, la mattina dell’8 aprile 2014, con una dose massiccia di potassio ed era stata indagata anche per altri morti sempre nello stesso reparto.

La decisione del giudice

La Corte d’Assise d’Appello di Bologna ha assolto l’ex infermiera, durante l’appello bis.

La Procura generale aveva richiesto – come si evince anche da TGCOM24 – la conferma per l’ergastolo in primo grado, mentre la sentenza è stata ribaltata.

L’ex infermiera è stata quindi assolta sia per il peculato (ovvero aver preso due fiale di potassio senza permesso) e anche per l’omicidio della donna anziana.

Non solo, sempre i giudici hanno mandato avanti alcuni atti al fine di valutare la posizione dei testimoni che potrebbero essere accusati di calunnia e falsa testimonianza.