Home Lifestyle Le 5 cose che un giovane professionista non deve mai fare sui...

Le 5 cose che un giovane professionista non deve mai fare sui social

CONDIVIDI

Le 5 cose che non devi assolutamente fare sui social media se sei un giovane professionista che utilizza il networking. Sei d’accordo?

Il mondo digitale ci consente di utilizzare tante piattaforme per esprimerci, ma di tanto in tanto si fanno errori sui social di cui potremmo pentirci.

In qualità di giovane professionista, dovresti limitare il tipo di contenuto che condividi sulle tue piattaforme social per assicurarti di mantenere relazioni sane al lavoro.

Ecco gli errori più comuni sui social media commessi da tutti i principianti.

social media

Lamentarsi del proprio posto di lavoro, dei colleghi o del capo

Anche un semplice aggiornamento di testo o un’immagine come “Sono annoiato al lavoro” o Ho bisogno di un cambiamento disperato nella vita” potrebbe far pensare al tuo capo che ti stai lamentando e non sei sicuro del tuo futuro in azienda.

Inoltre, è un brutto modo per marchiarsi nel settore in quanto dà l’impressione di te come una persona poco ambiziosa e confusa.

Networking aggressivo sui social

Usa i social media con saggezza. LinkedIn e Twitter sono ottime reti per avviare una conversazione con le persone del tuo settore.

Ma non chiedere un lavoro o esprimere la tua esigenza di un cambio di lavoro!

Pubblicare immagini sui social di quando fai “festa”

Una foto divertente e informale con te che fai festa con i tuoi amici va bene.

Le cose peggiorano quando pubblichi selfie da ubriaco o una foto con bevande.

Sei destinato a finire nei guai, soprattutto se è una giornata lavorativa e ti presenti al lavoro con i postumi di una sbornia.

Partecipare a un argomento controverso

Evita di partecipare e di far parte di gruppi basati su religione, razza e politica.

La tua opinione potrebbe essere offensiva e potrebbe apparire negativa agli occhi del tuo capo e dei i tuoi colleghi.

Ancora più importante, potrebbe metterti nei guai sul lavoro, specialmente se si tratta di una questione basata sulla religione.

Lamentarsi del proprio coniuge dà universalmente una cattiva impressione.

Tieni i problemi di relazione lontani dai social media e pubblica cose a cui gli altri potrebbero essere davvero interessati.