Home Salute & Benessere Le 5 cose che dovresti sapere prima di fare una manicure col...

Le 5 cose che dovresti sapere prima di fare una manicure col gel

CONDIVIDI

La manicure col gel assicura mani perfette, unghie brillanti e colore duraturo, per questo è molto richiesta, ma è sicura? Distrugge le unghie? Ecco cosa devi sapere.

Manicure con gel
Manicure con gel

Il vantaggio dello smalto in gel

Uno dei motivi per cui la manicure in gel è così popolari è la durata.

L’efficacia di un gel si basa sulla capacità del prodotto, sulla sua durata e sulla facilità con cui può essere rimosso. Può durare fino a tre settimane.

A differenza della normale smaltatura, che può scheggiarsi dopo due o tre giorni, la manicure in gel è indistruttibile, il che la rende ideali per matrimoni, occasioni speciali e vacanze. Ma la salute?

Diffidare della luce UV

L’applicazione del gel non è totalmente diversa dall’applicazione di uno smalto tradizionale, ad eccezione del processo di indurimento sotto le lampade a emissione UV.

E qui sta il potenziale problema. Queste lampade non devono essere sottovalutate, anche se i tempi di esposizione sono brevi.

Sono molto potenti e emettono raggi UVA, molto più potenti di quelli emessi dal sole. Le luci a LED non sono, in realtà, più sicure delle tradizionali lampade UV fluorescenti. Infatti, emettono raggi UVA esponenzialmente più potenti, motivo per cui i tempi di indurimento sono più brevi. Dimenticare le mani è uno degli errori di protezione solare che tutti commettiamo.

Ecco come vengono danneggiate le unghie

Non è solo la luce UV a essere potenzialmente dannosa. Anche se una estetista delle unghie esperta ti assicurerà sempre che venga utilizzata la lampada corretta con lo smalto in gel per il periodo di tempo raccomandato, è facile sbagliare i passaggi.

Qualsiasi alterazione di queste variabili può portare a una lucidatura troppo polimerizzata sulla lamina ungueale che diventa molto difficile da rimuovere.

Un gel applicato correttamente dovrebbe letteralmente fluttuare dall’unghia con l’acetone in ammollo. Tuttavia, quando un gel non è adeguatamente polimerizzato, non si staccherà e dovrà essere rimosso manualmente, il che è molto traumatizzante per la lamina ungueale.

Il gel alle mani può indebolire le unghie, soprattutto e principalmente dovuto al processo di rimozione

Ci sono prove che suggeriscono che il processo di manicure in gel può portare a disidratazione e assottigliamento della lamina ungueale.

In uno studio, lo spessore della lamina ungueale è stato misurato sia prima che dopo una manicure con gel e si è osservato un assottigliamento dell’unghi.

La cosa più importante da tenere a mente quando si ottiene una manicure in gel è che il processo di rimozione è una delle, se non la parte più dannosa dell’intera esperienza, secondo Ruth Kallens, fondatore e partner di Van Court a New York.

Esistono modi delicati per rimuovere lo smalto gel

La rimozione dello smalto per gel non deve significare la distruzione completa dell’unghia. Per la maggior parte, i gel morbidi possono essere rimossi con un processo di assorbimento dell’acetone.

Per una rimozione senza danni, assicurati che il gel sia levigato dalla parte superiore dell’unghia. Non tutto dovrebbe essere rimosso, ma gran parte della superficie dovrebbe essere compromessa, quindi l’acetone può funzionare.

Quindi, posizionare un pezzettino di cotone imbevuto di acetone e coprire con un foglio di stagno. Dopo 7-10 minuti, il gel dovrebbe piegarsi. Infine, prendi una levetta spingendo la cuticola e spingi delicatamente indietro i detriti.