Home News Julen, ultime news: “Terza micro esplosione nella roccia, aumentano le ore di...

Julen, ultime news: “Terza micro esplosione nella roccia, aumentano le ore di attesa” – VIDEO

CONDIVIDI

Tutto il mondo è con il fiato sospeso per la sorte del piccolo Julen, il bimbo caduto nel pozzo. Ecco gli ultimi aggiornamenti in tempo reale.

Julen pozzo vivo
Julen, bimbo caduto nel pozzo ultimi aggiornamenti

Il salvataggio del piccolo Julen è seguito in diretta, sperando che tutto si risolva per il meglio anche se i professionisti hanno indicato l’impossibilità nel trovarlo vivo.

Julen, ultimi aggiornamenti

Sono minuti fondamentali quelli che dividono i soccorritori dal Julen, incastrato all’interno del pozzo da domenica 13 gennaio. Nonostante le speranze di trovarlo vivo siano nulle, continuano incessanti gli scavi e le operazioni di soccorso che sembrano non terminare mai.

Nelle ultime ore i minatori hanno dovuto optare per un piano alternativo, considerando che non è stato possibile manualmente con la frantumazione della roccia. Ricordiamo che i soccorritori scendono lungo il tunnel a coppie di due, alternandosi ogni 40 minuti ed riciclando il proprio ossigeno grazie ad uno strumento innovativo che consente loro di avere molta più autonomia.

Leggi anche: Recupero Julen, i migliori specialisti per il salvataggio

Quello che si sta svolgendo ora a Totalàn è una vera e propria corsa contro il tempo, grazie alla Guardia Civil che ha portato in elicottero – per tre volte – i micro esplosivi fondamentali per frantumare quella parte di roccia resistente ad ogni colpo.

L’operazione non è facile, considerando che i Vigili del Fuoco hanno dovuto dapprima irrigare tutta la zona, per poi dare possibilità di effettuare le esplosioni attraverso i micro fori preparati precedentemente sul terreno.

Secondo l’aggiornamento di questi minuti, i soccorritori stanno procedendo con una terza micro esplosione che ritarda di altre due ore il lavoro di recupero di Julen.

Un lavoro intenso, preciso e  – in parte – pericoloso che dovrebbe consentire ad un avvicinamento quanto prima possibile, anche se oramai non è possibile fare una stima delle ore che vanno ad aumentare man mano che i soccorritori trovano un impedimento.

Il recupero di Julen in diretta VIDEO