Home Casi Isabella Noventa, “Un depistaggio”: spunta la verità sulle ossa ritrovate in spiaggia

Isabella Noventa, “Un depistaggio”: spunta la verità sulle ossa ritrovate in spiaggia

CONDIVIDI

Dove è stata nascosta Isabella Noventa? La speranza dopo il ritrovamento delle ossa in spiaggia: ma ora emerge la verità che conferma la teoria del fratello

Isabella Noventa
Isabella Noventa

Il terribile caso di Isabella Noventa sembra non avere la parola fine e quelle ossa ritrovate non hanno dato la risposta che si cerca da tempo.

La scomparsa della Noventa e il ritrovamento delle ossa

Era il 15 gennaio 2016 quando la donna di Padova scompare nel nulla, dopo una sera passata con il suo fidanzato Freddy. A scontare la pena con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere sono il sopranominato Freddy Sorgato, la sorella Deborah e l’amica – nonché ex amante di Freddy – Manuela Cacco.

Quest’ultima non è solo colei che un video ritrae passeggiare nella piazza di Padova, con indosso il giaccone di Isabella ma anche chi ha testimoniato su quello che avrebbero commesso nei confronti della donna.

Nonostante tutto, in questi anni, nessuno ha mai riferito dove fosse stato nascosto il corpo e la modalità dell’omicidio: tanto che Freddy continua a dichiararsi innocente.

Secondo l’uomo infatti la vittima sarebbe viva nonché fuggita per problemi economici, come raccontiamo in questo nostro articolo.

La verità sulle ossa trovate in spiaggia

Quello che ha dato un minimo di speranza ai familiari e agli amici è stato il ritrovamento di alcune ossa sulla spiaggia di Albarella, provincia di Rovigo ad agosto.

Secondo le prime analisi che sono state svolte sui resti da parte del medico legale Marinelli e l’anatomopatologo di Rovigo, le ossa non appartengono alla vittima. La conferma è che la mandibila appartiene ad un uomo adulto mentre le altre ossa sono di animali.

Il fratello della vittima, non appena le ossa erano state ritrovate, aveva immediatamente confermato che quella mandibola non appartenesse alla sorella. Ora, dopo la notizia evidenzia:

“spero che questo ritrovamento possa portare all’identificazione e dare pace ad una famiglia – anche se non è la nostra”

Conclude, come riporta il Corriere della Sera

“non ho mai creduto che il corpo di mia sorella sia finito nel brenta. secondo me è stato solo un depistaggio di freddy sorgato per non farla trovare”