Home Cronaca Incidente sul lavoro a Bologna, cede il tetto di un capannone: operaio...

Incidente sul lavoro a Bologna, cede il tetto di un capannone: operaio morto dopo un volo di 10 metri

CONDIVIDI

Drammatico incidente sul lavoro questa mattina a Grizzani Morandi, Bologna. Un operaio di 57 anni è morto dopo un volo di 10 metri.

incidente sul lavoro bologna

La vittima dell’incidente sul lavoro avvenuto in provincia di Bologna stava lavorando sul tetto di alcuni capannoni, quando la copertura avrebbe ceduto. L’operaio è morto sul colpo dopo un volo di 10 metri.

Incidente sul lavoro

Nuovo incidente sul lavoro questa mattina a Grizzani Morandi, Bologna. Come riferisce anche Fanpage, un operaio di 57 anni è morto dopo un volo di 10 metri.

L’operaio sarebbe accidentalmente precipitato dal tetto di un capannone su cui stava eseguendo dei lavori di manutenzione. Il dramma si è consumato questa mattina, poco dopo le 8, nei depositi di una concessionaria di auto a Rioveggio, nel bolognese.

La vittima del drammatico incidente è Silvano Stefanelli, 57 anni. L’uomo era socio della ditta edile che stava eseguendo i lavori.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, una parte del tetto su cui l’operaio stava lavorando avrebbe improvvisamente ceduto. Stefanelli è precipitato nel vuoto, per oltre 10 metri, prima di schiantarsi al suolo.

Nonostante il celere arrivo dei soccorsi per lui non c’è stato nulla da fare: il 57enne è morto sul colpo.

Operaio morto a Cairo Montenotte

Ieri mattina, martedì 21 luglio, un altro drammatico incidente è avvenuto a Cairo Montenotte, in provincia di Savona. 

Un operaio di 54 anni è infatti morto schiacciato, mentre lavorava alla ristrutturazione della Tirreno Power. Il 54enne, Carlo Ravera, è rimasto ucciso sotto un peso, che gli ha compresso il torace.

Un urto pesantissimo, che non gli ha lasciato scampo. Gli altri operai, presenti al momento dell’incidente, hanno immediatamente allertato i soccorsi, ma per Ravera non c’è stato nulla da fare.

Lo scorso lunedì, 20 luglio, altri due operai di 29 e 53 anni, sono morti in un cantiere edile della capitale. Paolo Pasquali e Stefano Fallone stavano lavorando nel cantiere di Vigna Murata, quando sono precipitati dal tetto.