Home Salute & Benessere Identikit delle persone passivo-aggressive: come riconoscerle e gestirle

Identikit delle persone passivo-aggressive: come riconoscerle e gestirle

CONDIVIDI

Sono lupi travestiti da agnelli. Scopri come riconoscere le persone passivo-aggressive a colpo d’occhio e gestire la loro personalità senza subirla.

riconoscere persone passivo aggressive
smile passivo aggressivo

Impara a riconoscere facilmente i soggetti passivo-aggressivi e difenderti dai loro atteggiamenti: non perderai più un conflitto con i maestri del vittimismo!

Le persone passivo-aggressive sono dei soggetti doppia faccia che si mostrano docili e innocenti per poi diventare aggressivi e provocare conflitti.

Tendono a insinuarsi nella relazione con l’altro apparendo dolci, innocenti e tranquilli ma sono tutt’altro.

Dentro di loro c’è una rabbia inespressa di grande portata che sfoga ovviamente in un conflitto successivo provocato da loro stessi.

Come difendersi dai loro attacchi insidiosi? Impara a riconoscere le persone passivo-aggressive a colpo d’occhio per gestire il loro carattere particolare al meglio delle tue possibilità.

Soggetti passivo-aggressivi: Identikit

I soggetti passivo-aggressivi preferiscono dimostrare la loro rabbia in modo indiretto e subdolo.

Sono quasi sempre loro la causa di un conflitto che diventa ‘aperto’ solo se l’interlocutore cade nella loro trappola.

Una persona passivo-aggressiva vuole sempre vincere il conflitto senza però sporcarsi le mani.

A questo scopo utilizza delle risposte chiave facilmente riconoscibili:

  • Come vuoi
  • Non ho niente
  • Fai come ti pare
  • Non c’è motivo per arrabbiarsi

Non vuole essere additata come la persona che ha creato un problema ma trova sollievo nello scatenare, indirettamente, un conflitto.

Ama manipolare emotivamente l’interlocutore con strategie e tecniche sottili in modo da ottenere esattamente ciò che vuole se fare, apparentemente, nulla.

Gli atteggiamenti tipici di un passivo-aggressivo sono questi:

  1. Broncio e silenzio volontario per ore
  2. Criticismo accentuato verso tutto e tutti
  3. Nega palesemente l’evidenza
  4. Colpevolizza gli altri per i loro errori
  5. Finge di accettare consigli per ignorarli
  6. Si mostra amichevole e innocente per poi tradire e boicottare l’altro dietro le spalle
  7. Lancia frecciatine infuocate e provoca appena ne ha modo
  8. Cerca di passare per la vittima della situazione anche se non lo è

Assumono spesso il ruolo di vittima innocente e amichevole portando l’altro all’esasperazione.

Leggi anche: La chiave per essere felici secondo la scienza

A quel punto si crea un conflitto aperto poiché l’altro, estenuato, scoppia dalla rabbia.

Come gestire un soggetto passivo-aggressivo?

Sono il classico lupo travestito da agnello che spesso inganna il suo pubblico finendo poi per mangiarlo vivo.

Come proteggervi dall’atteggiamento dei soggetti passivo aggressivi?

Non è facile individuare queste persone subito ma facendo caso a frasi e atteggiamenti potreste “smascherarli in tempo“.

Si mostreranno inizialmente gentili e accomodanti, innocenti e amichevoli ma ad un certo punto cambieranno.

Verrà fuori l’aspetto tossico che marcisce in loro mostrandosi per ciò che sono realmente: lupi arrabbiati e vogliosi di conflitto senza essere però additati come iniziatori di problematiche.

Il miglior modo per gestire queste persone è rimanere calmi e non dargli soddisfazione.

Dovete portarli a scoppiare e non scoppiare voi!

Ignorate le loro strategie e i loro segnali passivo-aggressivi dimostrandogli che nei vostri confronti non sortiscono alcun effetto.

Siate indifferenti e loro smetteranno di comportarsi così oppure scoppieranno a loro volta diventando vittime del loro stesso gioco.