Home News Greta Thunberg al Cop25, “Nessun risultato”: l’attivista sbotta e parla duramente dei...

Greta Thunberg al Cop25, “Nessun risultato”: l’attivista sbotta e parla duramente dei risultati non ottenuti

CONDIVIDI

Greta Thunberg alla conferenza sul clima sbotta duramente evidenziando che non ci sia stato alcun miglioramento. E ora?

Greta Thunberg
Greta Thunberg

Greta Thunberg ha attraversato il mare a bordo di un catamarano per arrivare in maniera green alla Cop25 di Madrid, dopo aver parlato a New York.

Anche ora non va tanto per il sottile, dice che non possiamo sprecare neppure un minuto, proseguendo

“dopo un anno di scioperi non è stato ancora conseguito alcun risultato.”

Secondo l’attivista nonostante i vari friday for future, nulla è ancora stato fatto, anzi, si continua ad ignorare la pericolosità della crisi climatica e finora non è stata ancora trovata ed implementata una soluzione sostenibile.

Un nuovo elemento nei discorsi di Greta

L’attivista non è andata per il sottile com’è ormai nel suo stile, ma al discorso consueto ha aggiunto qualcosa, mentre si trovava alla Cop25 di Madrid, la Conferenza Onu sui cambiamenti climatici. Parla dell’importanza di aggiungere

“la giustizia ambientale quando parliamo di giustizia sociale. E’ un elemento chiave. la base di altri tipi di ingiustizia

Ha poi proseguito ribadendo che non abbiamo più tempo e che non si deve dare ascolto a lei più che ad altri esperti, soprattutto perché lei è soltanto

“un’attivista climatica, sono una piccola parte di un grande movimento”.

Greta ha inoltre detto che non possiamo più continuare ignorando ciò che accade, che il suo gruppo vuole azioni concrete per aiutare le persone che stanno soffrendo e morendo, a causa dell’emergenza climatica, a cui bisogna porre rimedio subito.

Chiede ancora azioni concrete, che contribuiscano allo sviluppo di una consapevolezza collettiva.

Questo ennesimo e ripetitivo intervento arriva prima della marcia del Friday for Future nella capitale spagnola e si è concluso evidenziando che

“Dobbiamo spingere per avere ciò di cui abbiamo bisogno in futuro e gli Stati non possono nasconderlo né ignorarlo”.