Home News Fisco, cosa cambia con il Decreto Agosto? Ecco le tasse da pagare...

Fisco, cosa cambia con il Decreto Agosto? Ecco le tasse da pagare nel 2020

CONDIVIDI

Fisco, spunta la proroga tasse con il Decreto Agosto: previste tempistiche più lunghe per saldare le tasse sospese in pieno lockdown e per beneficiare dell’esonero dalla seconda rata IMU per i settori più colpiti.

decreto agosto

Per le tasse sospese durante il lockdown, ovvero le ritenute Irpef, l’IVA ed i contributi INPS di marzo, aprile e maggio, resta ferma la scadenza del 16 settembre 2020, ma l’importo dovuto potrà essere saldato fino al prossimo anno 2021.

La metà del totale delle imposte sospese potrà essere pagata fino a 4 rate, a decorrere dal 16 settembre 2020.

La restante metà potrà essere versata dal 16 gennaio 2021 e fino ad un massimo di 24 rate mensili.

Si tratta di alcune delle misure in campo fiscale previste dal Decreto Agosto, che valgono 6,5 miliardi di euro.

I Commercialisti hanno proclamato uno sciopero dal 14 al 22 settembre per il

“pervicace ed immotivato rifiuto ad accogliere l’istanza di proroga al 30 settembre 2020 dei versamenti derivanti dall’autoliquidazione dei modelli dichiarativi”.

Fisco, proroga tasse nel Decreto Agosto: cosa c’è da pagare nel 2020 e nel 2021?

Sono rinviati i versamenti per i contribuenti soggetti agli Indici sintetici di affidabilità e forfettari che abbiano subito un calo di reddito di almeno il 33% nel primo semestre del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

Il Decreto Agosto, approvato durante il Consiglio dei Ministri dell’8 agosto 2020, proroga anche i versamenti relativi alla dichiarazione dei redditi, ma solo per quel che riguarda il secondo acconto del 30 novembre e per i soggetti che hanno subito un calo del giro d’affari.

Il termine di versamento della seconda o unica rata e dell’acconto Irap è prorogato al 30 aprile 2021.

Prorogata dal 31 agosto al 15 ottobre 2020 la data finale della sospensione dei termini dei versamenti da cartelle di pagamento e dagli avvisi esecutivi sulle entrate tributarie.

Il costo del rinvio è stato stimato dal ministro Roberto Gualtieri in 2,2 miliardi.

Fisco, esonero IMU e proroga esonero TOSAP

Il Decreto Agosto ha previsto per il settore turistico l’esonero dal pagamento della seconda rata dell’Imposta municipale unica 2020.

Gli immobili destinati a cinema, teatri e sale da ballo possono beneficiare dell’esonero dal pagamento dell’IMU anche per il 2021 e il 2022.

La Manovra estiva ha previsto la proroga anche l’esonero dal pagamento della Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP).