Home News Decreto Agosto, proroga esenzione TOSAP, la tassa per l’occupazione di spazi e...

Decreto Agosto, proroga esenzione TOSAP, la tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche

CONDIVIDI

Con il Decreto Agosto, ancora in fase di scrittura, potrebbe essere prevista la proroga esenzione Tosap, ma ancora non si sa fino a quando.

Esenzione TOSAP

Per ora, l’esenzione per la tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche TOSAP è fissata fino al 31 ottobre.

Già in fase di conversione in Legge del D.L. n. 34/2020, c.d. Decreto “Rilancio”, all’art. 181, sono stati introdotti i commi da 1-bis a 1-quater, che esonerano dal pagamento della TOSAP per l’esercizio del commercio su aree pubbliche.

La previsione normativa prevede il ristoro agli Enti locali (Comuni) delle minori entrate, attraverso l’istituzione di un apposito fondo nello stato di previsione del Ministero dell’interno.

Con i commi 4-bis e 4-ter invece è stato previsto che le concessioni di posteggio per l’esercizio del commercio su aree pubbliche aventi scadenza entro il 31 dicembre 2020, se non già riassegnate, sono rinnovate per la durata di 12 anni.

Decreto Agosto, Proroga Esenzione da TOSAP e COSAP

In considerazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, i titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’utilizzazione del suolo pubblico per l’esercizio del commercio su aree pubbliche (D.Lgs. n. 114/1998), sono esonerati:

  • dal pagamento del canone di cui all’art. 63 del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446 (COSAP),
  • dal pagamento della tassa per l’occupazione temporanea di spazi ed aree pubbliche, di cui all’art. 45 del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507 (TOSAP).

Per favorire la ripresa del settore turistico e del comparto della ristorazione, il Decreto “Rilancio” prevedeva già l’esonero dalla TOSAP e dal COSAP.

Tosap: che cos’è?

La tassa per l’occupazione del suolo pubblico, comunemente nota con l’acronimo Tosap, è la tassa dovuta quando un soggetto occupa un’area che appartiene al territorio di un Comune.

La Tosap è un tributo locale che colpisce le occupazioni di qualsiasi natura effettuate sui beni appartenenti al demanio e al patrimonio indisponibile dei Comuni e delle Province, ovvero appartenenti a privati, sui quali, risulti costituita servitù di pubblico passaggio.

L’articolo 38 del D. Lgs. n. 507/93 indica tutti i tipi di occupazione la cui esistenza fa sorgere, in capo al soggetto passivo, l’obbligo di versare la Tosap.