Home Casi Elena Aubry, emerge la macabra verità dietro furto delle ceneri

Elena Aubry, emerge la macabra verità dietro furto delle ceneri

CONDIVIDI

Le ceneri di Elena Aubry sono state ritrovate ed ora emerge la verità dietro il gesto macabro. Ecco cosa hanno scoperto gli inquirenti.

Elena Aubry, emerge la macabra verità dietro furto delle ceneri

Il caso delle ceneri di Elena Aubry ha sconcertato tutti quanti e ora emerge la verità dietro questo macabro e terribile gesto.

Il caso di Elena

Elena è morta il 6 maggio 2018 in un incidente stradale mentre era a bordo delal sua Honda Hornet e aveva solo 25 anni. La mamma aveva lanciato una richiesta di aiuto direttamente a Chi l’ha Visto, raccontando che qualcuno fosse entrato in possesso delle ceneri della figlia, profanando la tomba e portandole via con sé.

Pochi giorni fa, a seguito di una denuncia e delle indagini relative, i carabinieri sono riusciti a ritrovare le ceneri della ragazza e capire il motivo di questo folle furto. Mamma Graziella ha dato la notizia attraverso un post di Facebook e ha confermato che:

“mia figlia verrà a casa con me e sua sorella, il suo posto è qui con noi. resterà per sempre con me”

La verità dietro il gesto del necrofilo

Un fatto sconcertante e le indagini hanno portato alla luce che l’uomo in questione fosse già stato arrestato dieci anni fa. L’uomo è un necrofilo che prova attrazione nei confronti dei cadaveri, tanto da avere anche una foto di Elena in casa. Non solo lei ma anche altre ragazze decedute sono state vittime dell’attenzione del quarantanovenne di Casal Bortone.

I militari, dopo la denuncia, hanno da subito sospettato del soggetto sino alla scoperta e alla conferma:

“Nel compiere quest’azione il responsabile forse non ha pensato a quanto dolore avrebbe provocato alla famiglia di una giovane ragazza morta”