Home Casi Elena Aubry, le ceneri tornano dalla madre: scatta la denuncia al ladro...

Elena Aubry, le ceneri tornano dalla madre: scatta la denuncia al ladro che aveva anche una sua foto

CONDIVIDI

Le ceneri della povera Elena Aubry sono tornate in possesso della madre: il ladro è stato denunciato e si cerca di capire il motivo di questo agghiacciante gesto.

Elena Aubry, le ceneri tornano dalla madre: scatta la denuncia al ladro che aveva anche una sua foto

Una situazione sinistra quanto accaduto alla madre della giovane Elena Aubry le cui ceneri sono state rubate da un ladro.

Le ceneri ritrovate e la denuncia al ladro

Dopo gli appelli della madre della vittima, le ceneri della povera Elena sono state restituite. Il ladro che le aveva rubate ora è stato denunciato e la polizia ha trovato nella sua abitazione anche una foto della ragazza.

L’accusa a suo carico è di soppressione di cadavere: negli scorsi mesi l’uomo si è recato presso il cimitero del Verano trafugando l’urna e le ceneri della vittima e le ha portate via. La motivazione non è ancora nota ma gli investigatori vogliono capire perché di questo terribile gesto.

La notizia viene riportata dal Corriere della Sera e da tempo l’uomo era stato designato come uno degli indiziati principali. I Carabineri – come emerge – si sono recati presso la sua abitazione e hanno trovato l’urna, le ceneri ma non il nome della ragazza. La madre ha riconosciuto subito l’oggetto e ha chiesto di riaverle quanto prima.

Non solo, la madre ha deciso che non verranno più portate al cimitero ma che saranno tenute in casa al sicuro.

Perché il ladro ha rubato le ceneri della vittima?

L’uomo ha rubato le ceneri della povera vittima ma non sono ancora emerse le sue motivazioni. È stato interrogato dai Carabinieri e dalle poche informazioni emerse, sembra che lo stesso sia un assiduo frequentatore dei cimiteri ma precedentemente a questo episodio, non aveva mai compiuto gesti simili.

La mamma ha lasciato un post su Facebook:

“non ho dubbi che sia sua, per il momento non so altro ma posso dire che questa era la cosa che mi interessava di più”