Home Salute & Benessere Hai il diabete? Ecco cosa devi mangiare nelle feste natalizie

Hai il diabete? Ecco cosa devi mangiare nelle feste natalizie

CONDIVIDI

I cibi da mangiare e le bevande da bere nelle feste, per tenere sotto controllo la glicemia se hai il diabete.

diabete
diabete

Ho il diabete, devo rinunciare a tanti cibi? Le cose non stanno proprio così.

Ma una dieta sana è importante per la gestione del diabete, quindi se hai la condizione puoi sempre considerare di avere versioni sane dei classici piatti di Natale.

Ciò potrebbe significare adattare le ricette in modo che siano più equilibrate, con meno grassi e includano molta verdura e frutta.

Se stai organizzando una festa è anche una buona idea tenere spuntini sani come crudité di verdure o una piccola porzione di noci non salate in giro in modo da avere un’alternativa.

Combattere il glucosio durante le feste

Ad un certo punto durante il periodo festivo, potresti scoprire di avere livelli di glucosio nel sangue più alti del normale a causa di essere meno attivo del solito, indulgere troppo o cambiare la tua routine.

Non preoccuparti di una o due letture elevate in quanto ciò non dovrebbe influire sul controllo del diabete a lungo termine, ma mira a evitare letture persistentemente alte al fine di evitare di compromettere la tua salute.

Non rimanere bloccato sul divano

Fare scelte alimentari sensate e mantenersi fisicamente attivi può aiutare a controllare i livelli di glucosio nel sangue, la pressione sanguigna e i grassi nel sangue e a controllare il peso.

Ci sono molti modi semplici e divertenti per adattarsi ad alcune attività fisiche.

Una camminata veloce è un ottimo modo per rimanere attivi e conta ancora se è in un centro commerciale a controllare le vendite.

Saltare con i bambini, ballare a una festa o pattinare in una pista di pattinaggio locale o pop-up aiuta a mantenersi in salute durante un periodo tipicamente eccessivo.

Fai delle scelte sensate (ma divertiti ancora!)

Ecco alcuni esempi del modo semplice in cui puoi tagliare calorie e grassi dal tuo pasto principale di Natale senza compromettere il gusto:

Tacchino: rimuovi la pelle e mangia carne chiara (petto) anziché carne scura (coscia) per ridurre l’assunzione di grassi.

Maiale : utilizzare salsicce da cocktail a basso contenuto di grassi e bucare le bucce. Avvolgere con pancetta magra (con il grasso in eccesso tagliato) e grigliare, piuttosto che friggere o cuocere, per far defluire l’eventuale grasso in eccesso. Cerca di limitarti a due o tre.

Patate arrosto: mantenere al minimo la quantità di grasso aggiunta mediante torrefazione a secco o olio spray.

Ripieno: evitare la salsiccia ricca di grassi e ipercalorici. Invece usa ripieni vegetariani come salvia e cipolla o castagne e cuoci in un piatto separato per il tacchino.

Verdure: riempire almeno i due quinti del piatto con verdure. Sono a basso contenuto calorico, ti aiutano a sentirti più pieno più a lungo e lasciano meno spazio a cibi malsani. Se possibile bollire o cuocere a vapore anziché friggere.

Dolcetto dopo cena: ovviamente il Natale non sarebbe lo stesso senza dessert, come un tradizionale budino natalizio o torte tritate servite con burro di brandy, crema pasticcera. Prepara la tua trita senza coperchio e scegli la panna singola invece della doppia panna o fai la crema pasticcera con latte parzialmente scremato.

Cosa bere?

L’alternanza tra bevande alcoliche e analcoliche può aiutare a limitare la quantità di alcol che consumi e mantenerti idratato allo stesso tempo.

I succhi di frutta tendono ad essere ricchi di zuccheri, quindi preferisci bevande senza zucchero o dietetiche e utilizzale anche per i mixer.

Un altro modo per ridurre le calorie e il numero di unità è quello di scegliere un vino a bassa resistenza.

Ricorda di non bere a stomaco vuoto, poiché ciò può far abbassare il livello di glucosio nel sangue e quindi aumentare il rischio di ipoglicemia.

Uno spuntino a base di proteine, come lo yogurt senza zucchero, può aiutare a rallentare l’assorbimento e gli effetti dell’alcol. Prima di coricarti fai sempre uno spuntino amidaceo a rilascio lento come toast, cereali o sandwich.