Home News Dal Cassetto fiscale al borsellino fiscale: ecco cosa cambia dal 15 ottobre

Dal Cassetto fiscale al borsellino fiscale: ecco cosa cambia dal 15 ottobre

CONDIVIDI

Cassetto fiscale verso la trasformazione in borsellino fiscale: Governo ed Agenzia delle Entrate stanno valutando un progetto di ampliamento.

cassetto fiscale

Si sta verificando se la rettifica possa essere apportata con un semplice provvedimento amministrativo oppure serve un atto normativo.

Cassetto fiscale: cos’è e perché si trasformerà in borsellino elettronico?

Il cassetto fiscale è il servizio dell’Agenzia delle Entrate che consente la consultazione delle proprie informazioni fiscali (dati anagrafici, dati delle dichiarazioni fiscali, dati dei versamenti effettuati tramite modello F24 e F23, dati dei rimborsi, dati patrimoniali e ISA).

Il Cassetto fiscale permette all’utente di consultare online tutte le proprie informazioni fiscali.

Rivolto a tutti i contribuenti, è uno strumento molto comodo per tenere d’occhio tutta la propria documentazione relativa a versamenti, tasse, fatture elettroniche e contributi.

Il Cassetto fiscale viene aggiornato dall’Agenzia delle Entrate, pertanto, non spetta all’utente l’onere aggiornarlo di volta in volta.

Per accedervi è necessario accedere ai servizi telematici Fisconline/Entratel dell’Agenzia delle Entrate o avere un’identità Spid.

Il servizio è utile per avere contezza della propria situazione fiscale e avere a disposizione tutti i documenti a essa relativi.

La raccolta della documentazione risulta particolarmente utile in caso di contestazioni da parte della PA.

Cosa cambia dal 15 ottobre? Come anticipato in premessa il cassetto fiscale verrà trasformato in borsellino elettronico.

Dal 15 ottobre parte il primo ampliamento con l’obbligo di comunicare l’opzione tra cessione del credito o sconto in fattura. E’ quanto annunciato sul sito delle Entrate dedicato alle comunicazioni (Ccire).

Cassetto fiscale: procedura “Comunicazione opzione crediti e detrazioni”

Nel manuale di utilizzo della piattaforma «Guida all’utilizzo della procedura “Comunicazione opzione crediti e detrazioni” viene indicato che le operazioni effettuate tramite la procedura rappresentano comunicazioni delle cessioni e delle transazioni già avvenute.

I dati dei crediti oggetto di cessioni saranno resi disponibili per l’accettazione da parte dei cessionari, da comunicare esclusivamente attraverso la “Piattaforma cessione crediti“.

Tale piattaforma consente ai cessionari di accettare o rifiutare i crediti ricevuti.

Una volta accettati i crediti saranno visibili nel «Cassetto fiscale» del cessionario e potranno essere utilizzati in compensazione tramite modello F24.