Home News SPID 2020: che cos’è, come funziona e come richiederlo?

SPID 2020: che cos’è, come funziona e come richiederlo?

CONDIVIDI

SPID 2020: cos’è e come funziona?

Come riporta Agid ai primi di marzo sono 6 milioni gli utenti che hanno un sistema di identità digitale SPID ed il tasso di crescita su base annua è di circa il 60 per cento.

Da novembre 2019 sì è registrato un incremento di 1 milione in soli 4 mesi.

Si tratta di un risultato significativo dato che molte Pubbliche Amministrazioni stanno lavorando al passaggio completo a SPID, abbandonando i propri sistemi di autenticazione pregressi.

Tra i servizi accessibili solo con SPID meritano menzione Carta del docente, 18app, bonus seggiolino, accesso ai concorsi.

SPID: cos’è?

Come chiarito dalle FAQ dell’Agenzia per l’Italia Digitale lo SPID è il sistema di autenticazione che consente ai cittadini ed alle imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica.

L’identità SPID è costituita da credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online.

SPID: quali documenti presentare?

Per richiedere le credenziali SPID è necessario presentare i seguenti documenti:

  • un documento di identità valido (carta di identità, passaporto)
  • tessera sanitaria
  • indirizzo e-mail
  • numero di telefono del cellulare.

SPID è gratuito?

SPID è gratuito e si può richiedere a uno dei soggetti abilitati (Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim o Lepida).

Esiste anche una modalità non free, ovvero a pagamento, offerta da Aruba, Infocert, Poste, Tim e Lepida.

Tutte le informazioni su come chiedere le credenziali SPID sono presenti sul sito spid.gov.it/richiedi-spid.

SPID: chi può richiederlo?

SPID può essere richiesto da tutti i cittadini italiani che sia maggiorenni.

Anche un cittadino italiano residente all’estero può ottenere l’identità digitale SPID.

I dati personali che vengono comunicati a Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim o Lepida per richiedere SPID, non verranno utilizzati a scopo commerciale.

Credenziali SPID: tre livelli di sicurezza

Esistono tre livelli di sicurezza delle credenziali SPID:

  • il primo livello permette di accedere ai servizi online attraverso un nome utente e una password scelti dall’utente,
  • il secondo livello permette l’accesso attraverso un nome utente e una password scelti dall’utente, più la generazione di un codice temporaneo di accesso (one time password),
  • il terzo livello, oltre al nome utente e la password, richiede un supporto fisico (es. smart card) per l’identificazione.