Home News Coronavirus, quali sono i 15 Stati liberi dalla pandemia?

Coronavirus, quali sono i 15 Stati liberi dalla pandemia?

CONDIVIDI

Nel mondo ci sono 15 Stati liberi dalla pandemia sars cov2. Quali sono le ragioni? La posizione geografica e l’isolamento naturale.

paesi liberi pandemia

Ci sono 15 Stati liberi dalla pandemia, dove realmente non esistono contagi, morti e l’incubo che noi stiamo vivendo è soltanto un eco del telegiornale. Questo è dovuto a molte ragioni, soprattutto l’isolamento naturale, quello politico o economico, cioè non sia una meta interessante per commerci o turismo. Ovviamente questi sono necessari per le future analisi di pandemie.

I paesi liberi dal contagio

Come detto sono quindici gli Stati in cui il Covid-19 non è arrivato – come si evince anche su La Stampa:

  1. Comore con 734.750 abitanti
  2. Kiribati con 110.136 abitanti
  3. Lesotho con 171.318 abitanti
  4. Isole Marshall con 56.429 abitanti
  5. Nauru con 10.084 abitanti
  6. Corea del Nord con 24.052.231 abitanti
  7. Palau con 20.918 abitanti
  8. Samoa con 195.843 abitanti
  9. Isole Salomone con 642.000 abitanti
  10. Tagikistan con 6.878.637 abitanti
  11. Tonga con 104.058 abitanti
  12. Turkmenistan con 5.662.544 abitanti
  13. Tuvalu con 9.827 abitanti
  14. Vanuatu con 272.459 abitanti
  15. Yemen con 24.052.514 abitanti).

Si tratta di paesi molto piccoli o completamente isolati e le persone coinvolte sono 64.973.748, cioè lo 0,84% della popolazione mondiale. è bene ricordare che potrebbero esserci degli asintomatici oppure non sono stati fatti i dovuti test.

Ma quali sono i motivi di questo strano fenomeno? I paesi liberi dalla pandemia si dividono in due categorie cioè quelli che godono di una posizione geografica felice e quelli che sono isolati dalla politica e dall’economia internazionale. Per quanto riguarda l’isolamento fisico, sicuramente sono gli arcipelaghi statuali della Micronesia composti dalle Isole Marshall, Kiribati, Nauru e Palau, Stati dell’Oceania cioè Indonesia o l’Australia Melanesia composto dalle Isole Salomone e Vanuatu e per concludere Polinesia con le isole Tuvalu, Tonga e Samoa.

Abbiamo poi i casi particolari delle nazioni in isolamento politico economico come la Corea del Nord (da prendere con le molle i dati, a causa della censura della dittatura). Lesotho è un’enclave isolata all’interno al Sudafrica che ha avuto meno di 2000 casi. Turkmenistan, Tagiskistan e Yemen invece sono tra i venti Paesi più poveri dell’Asia. Hanno pochissimi scambi, pochissimi turisti e per questo sono isolati.