Home News Coronavirus Belgio, durante il lockdown si può avere un ‘compagno di coccole’

Coronavirus Belgio, durante il lockdown si può avere un ‘compagno di coccole’

CONDIVIDI

Nonostante il lockdown le persone, single e non, possono avere un ‘compagno di coccole’ senza violare regole. Ecco come funzionerà.

In Belgio a causa dell’alto numero di contagi il governo ha deciso che il Paese debba affrontare un lock down severo e abbastanza lungo.

In questo periodo di chiusura però è nata una figura particolare: il compagno di coccole.

Lock down Belgio

In Belgio al momento si contano 520.000 casi totali di contagiati da coronavirus da inizio pandemia. Giornalmente la sanità ha registrato nelle ultime 24 ore +7916 positivi in più rispetto al giorno precedente, numeri preoccupanti.

Per questo il governo ha deciso di istituire un lockdown di un mese abbondante: dal 2 novembre al 13 novembre 2020, con regole rigide fatta eccezione per una nuova figura: il compagno di coccole.

Una persona che possa, con le dovute restrizione, farti compagnia in un momento così difficile di isolamento sociale affinché sia un confinamento e non un esclusione dal mondo.

Il compagno di coccole

Il compagno di coccole che ogni cittadino potrà avere durante il lock down è una persona che potrà evitare il completo isolamento sociale dell’altro. Sarà un confinamento non un isolamento anche grazie a questo.

Il governo belga ha istituito questa figura proprio per rendere il lockdown iniziato il 2 novembre più morbido fino alla fine che sarà il 13 dicembre.

Il Premier Alexander De Croo ha annunciato le restrizioni anti coronavirus e ha dichiarato espressamente:

vogliamo un confinamento non un isolamento sociale.

Il compagno di coccole quindi allevierà la solitudine dei cittadini durante il lockdown ma ci saranno delle regole precise da rispettare.

Ogni membro del nucleo familiare potrà avere un compagno di coccole e invece coloro che vivono da soli potranno averne due.

Bisognerà in ogni caso limitare più possibile i contatti fisici anche con il compagno di coccole.

Figure simili sono state introdotte anche in altri paesi: in Olanda hanno parlato infatti di “seksbuddy” cioè ‘compagno di letto mentre nel Regno Unito di ‘support bubble’ cioè una bolla di sostegno quindi la possibilità di far incontrare due persone da sole sotto lo stesso tetto.

In Italia si sta ancora vagliando la possibilità di istituire un lock down nazionale, forse anche nel nostro paese verrà istituita una tale figura in tal caso o forse no. La popolazione è in attesa delle nuove decisioni da parte del governo.