Home Casi Caso Samira, c’è la data del processo: Mohamed a giudizio immediato

Caso Samira, c’è la data del processo: Mohamed a giudizio immediato

CONDIVIDI

Resta in carcere e sarà processato Mohamed il marito di Samira scomparsa ormai da quasi un anno. È in arrivo la verità per la mamma di Stanghella?

Samira e Mohamed, il marito a processo
Mohamed Barbri e Samira El Attar

La mamma di Stanghella è svanita nel nulla ed il marito verrà processato per la sua morte. Gli aggiornamenti sul caso di Samira El Attar.

La scomparsa di Samira quasi un anno fa

Samira El Attar è stata da tutti definita come una donna lavoratrice, sempre allegra e affettuosa con la sua bimba.
Ma è sparita nel nulla il 21 ottobre 2019 e nessuno ha più avuto sue notizie.
La sua inspiegabile scomparsa è avvenuta in un giorno qualunque dopo aver portato la sua bimba a scuola: in sella alla sua bicicletta, Samira avrebbe fatto perdere le sue tracce.

Chi conosceva Samira però non ha mai creduto all’allontanamento volontario perché lei non avrebbe mai lasciato sua figlia.
Inoltre da molto elementi gli inquirenti si sono fatto l’idea che a far sparire Samira sia stato qualcuno a lei molto vicino: il marito.

Di sicuro per ora, dopo lunghi mesi di ricerche infruttuose anche nei pozzi della zona, c’è solo l’assenza di una giovane mamma a cui può essere capitata qualunque cosa.

Il marito a giudizio, c’è la data

Il marito della donna, Mohamed Barbri anch’egli di origine marocchina ma residente insieme a lei a Stanghella in provincia di Padova, è stato accusato di omicidio e soppressione di cadavere.

Le indagini hanno portato dritte a lui quando a Capodanno si è allontanato da casa per recarsi in Spagna: per tutti questa ha rappresentato un tentativo di fuga.
Anche prima di tale episodio però sul marito gravavano sospetti sostenuti da vari elementi, prima di tutto le testimonianze.

Amici e conoscenti di Samira hanno infatti riferito che tra i due ci fosse un rapporto burrascoso dovuto alla gelosia di lui: non accettava la voglia della moglie di essere indipendente e “vivere all’occidentale”.
Per questo lei aveva anche confessato di star pensando alla separazione e di voler cercarsi un altra abitazione.

Barbri ha sempre negato anche dal carcere dove attualmente si trova in custodia cautelare: il suo avvocato ha dichiarato che sta soffrendo per la situazione.
Ora è giunta la data del ritorno in aula per l’inizio del processo: sarà il 21 ottobre 2021 come riporta il settimanale Giallo.

In tale data dunque Mohamed verrà processato con giudizio immediato per quello che gli inquirenti ritengono ormai un caso di omicidio: solo allora forse emergerà la verità sulla sparizione di Samira.