Home News Caso Epstein, arrestata l’ex fidanzata: erano complici

Caso Epstein, arrestata l’ex fidanzata: erano complici

CONDIVIDI

In merito al caso Jeffrey Epstein è stata arrestata la sua ex, Ghislane Maxwell. Dovrà rispondere di abuso su minori.

Caso Epstein

L’indagine sul caso Epstein ha portato alla luce che la Maxwell reclutava ragazze abusandone.

Arrestata Ghislane Maxwell

Le indagini dei procuratori federali di New York sul caso Epstein hanno portato all’arresto di Ghislane Maxwell, ex compagna di Jeffrey Epstein. La donna è accusata di abusi sessuali seriali. La Maxwell, infatti, reclutava ragazze minorenni e donne. A testimoniare sono state diverse donne che hanno raccontato che la Maxwell era il braccio destro di Epstein che si uccise all’età di 66 anni, in un carcere federale, nell’agosto del 2019.

Chi è l’ereditiera

Ghislaine Mawell è la figlia di Robert Maxwell, patron dell’editoria inglese. Tra le sue conoscenze spiccavano quella con il secondo figlio della Regina Elisabetta. Per molto tempo, è stata al fianco di Epstein come sua compagna. Ad incastrarla sono state alcune tra le vittime di Epstein che hanno raccontato che era proprio lei a dover reclutare giovani donne per partecipare agli incontri.

Ma l’harem di Epstein non era gestito soltanto dai due. Nel giro erano coinvolte altre quattro collaboratrici: Sarah Kellen, Lesley Groff, Adriana Ross e Nadia Marcinkova. Anche il loro compito era quello di reclutare donne che, spesso, oltre ad essere abusate, venivano portate e trattenute sull’isola ribattezzata da chi partecipava ai festini Orgy’s Island (Little St. James e Great St. James, nei Caraibi).

La Maxwell era sparita da diverso tempo. Alcuni avevano ipotizzato una fuga in Europa. Invece, è stata trovata sulle coste del New Hampshire.