Home Cronaca Botti di Capodanno, feriti gravi in tutta Italia e un morto ad...

Botti di Capodanno, feriti gravi in tutta Italia e un morto ad Ascoli Piceno

CONDIVIDI

I botti di Capodanno, come ogni anno, registrano morti e feriti tra divertimento e illegalità. Ecco cosa è accaduto

Botti di Capodanno
Botti di Capodanno

I botti di Capodanno non hanno solo divertito, ma anche ferito e ucciso in queste ore in varie parti d’Italia. Ecco i primi aggiornamenti.

Un morto ad Ascoli Piceno

Una fine dell’anno tragica ad Ascoli Piceno con la morte di un ragazzo di 26 anni, caduto dal Colle San Marco. Non ci sono ancora molte notizie in merito a quanto accaduto, ma da una prima ricostruzione sembra che i fuochi artificiali lanciati a mezzanotte abbiano innescato un rogo tra la sterpaglia.

Il ragazzo è intervenuto prontamente per spegnere le fiamme ma è precipitato, cadendo per 50 metri in una zona molto pericolosa. Sul posto immediato l’arrivo di Vigili del Fuoco e 118 che lo hanno raggiunto – con molta difficoltà – per poi procedere con le manovre di rianimazione ma senza alcun successo. Il decesso è stato registrato alle ore 1.50 di questa notte.

Feriti in tutta Italia

Nessun morto ma tantissimi feriti a Napoli e provincia, registrando 48 persone – tra cui tre minorenni –  corse in ospedale anche se nessuno sembra essere in gravi condizioni – come si evince anche da TgCom24.

Due persone sono state ferite da arma lanciarazzi mentre gli altri da petardi. L’ospedale di Pozzuoli ha avuto una notte molto agitata con l’arrivo di moltissime persone vittime dei petardi e fuochi artificiali: come un uomo di 65 anni che ha subito una lacerazione alla mano sinistra, un altro uomo di 67 anni con escoriazione al viso e uno di 27 con bruciatura causata da un petardo esploso prima del suo lancio.

A Fuorigrotta due giovani sono stati colpiti da un razzo alla schiena mentre uno alla gamba, per un petardo esploso vicino a dove si trovava in quel momento.

Non solo botti, perchè due ragazzi sono si sarebbero accoltellati durante i festeggiamenti  – come dichiara la Asl Napoli 1. C’è anche una ragazzo colpito da un proiettile vagante nel Casertano.

A Bari il controsoffitto della sala festeggiamenti dell’Hotel Excelsior ha ceduto, durante il veglione di Capodanno, causando 4 feriti che non sono in pericolo di vita – nonostante uno presenti lesioni gravissime. Sempre in Puglia un giovane ragazzo è stato colpito ad un occhio dopo l’esplosione di un petardo soccorso in codice giallo.