Home Salute & Benessere Bacche di Ginepro: i benefici per la salute

Bacche di Ginepro: i benefici per la salute

CONDIVIDI

L’albero di ginepro, Juniperus communis, è un arbusto sempreverde che cresce in molte parti del mondo, tra cui Nord America, Europa e Asia.

bacche di ginepro
bacche di ginepro

Produce coni di semi che sono comunemente noti come bacche di ginepro. Sebbene la colorazione delle bacche, la maggior parte è di un blu intenso. Il loro aroma è spesso descritto come legnoso o speziato.

Hanno un sapore aspro, simile al pino e sono comunemente usati in piccole quantità come spezia o agente aromatizzante.

Queste piccole bacche sono state utilizzate per scopi culinari e medicinali fin dai tempi antichi e le ricerche attuali suggeriscono che potrebbero offrire vari benefici per la salute.

Ricco di nutrienti e composti vegetali potenti

Sebbene le informazioni nutrizionali sulle bacche di ginepro siano limitate, sono note per fornire determinate vitamine e una serie di composti vegetali.

Come la maggior parte delle altre bacche, sono una buona fonte di vitamina C, fornendo il 10% del valore giornaliero di questo nutriente solubile in acqua in una porzione da 1 oncia (28 grammi).

La vitamina C è essenziale per la salute immunitaria, la sintesi del collagene e la funzione dei vasi sanguigni. Agisce anche come un forte antiossidante, proteggendo le cellule dai danni causati da molecole instabili chiamate radicali liberi.

Le bacche contengono anche molti composti vegetali, tra cui antiossidanti flavonoidi, oli volatili e cumarine, che sono composti chimici con varie proprietà protettive.

Gli oli volatili presenti nelle bacche di ginepro contengono sostanze note come monoterpeni, tra cui limonene, canfora e beta-pinene. I monoterpeni hanno dimostrato di fornire proprietà antinfiammatorie, antitumorali, antiossidanti e antibatteriche.

Cumarine e antiossidanti flavonoidi offrono anche una serie di effetti benefici per la salute. Il consumo di una dieta ricca di questi composti può favorire la salute e proteggere dalle condizioni croniche, tra cui malattie cardiache e neurodegenerative.

Fornire effetti anti-infiammatori e antiossidanti

Gli alimenti ricchi di antiossidanti sono importanti per la salute, in quanto aiutano a proteggere le cellule dai danni che potrebbero altrimenti portare a malattie.

Le bacche di ginepro sono ricche di oli essenziali e flavonoidi che funzionano come potenti antiossidanti e possono aiutare a ridurre l’infiammazione.

Uno studio in provetta ha rilevato oltre 70 composti nell’olio essenziale di bacche di ginepro, con i monoterpeni alfa-pinene, beta-pinene, mircene, limonene e sabinene che costituiscono la maggioranza. Tutti si aggiungono ai forti effetti antiossidanti dell’olio.

Lo studio ha scoperto che l’olio ha ridotto il danno cellulare nelle cellule di lievito aumentando l’attività degli enzimi catalasi, glutatione perossidasi e superossido dismutasi. Il ruolo principale di questi enzimi è proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi (7Trusted Source).

Un altro studio in provetta ha mostrato che l’olio essenziale di bacche di ginepro ha ridotto significativamente l’infiammazione nelle cellule della pelle umana, un effetto che i ricercatori hanno attribuito all’elevata concentrazione di monoterpeni nell’olio (8).

Le bacche di ginepro sono anche ricche di flavonoidi rutina, luteolina e apigenina, che studi in provetta, animali e umani hanno dimostrato che possono agire come potenti agenti antiossidanti e antinfiammatori.

Può avere proprietà antidiabetiche

Le bacche di ginepro sono state utilizzate nelle pratiche di medicina tradizionale per curare il diabete e recenti studi confermano che possono avere proprietà antidiabetiche.

Uno studio sui ratti con diabete ha osservato che l’integrazione con l’estratto di bacche di ginepro ha ridotto significativamente la glicemia e ha aumentato il colesterolo HDL (buono) protettivo per il cuore

Allo stesso modo, un altro studio sugli effetti antidiabetici dell’estratto cinese di bacche di ginepro ha scoperto che ha ridotto significativamente i livelli di zucchero nel sangue, colesterolo e trigliceridi nei ratti con diabete.

I ricercatori ritengono che questi effetti antidiabetici siano dovuti all’alta concentrazione di antiossidanti delle bacche.

Sebbene questi risultati siano promettenti, sono necessarie ricerche sull’uomo per confermare questo potenziale beneficio per la salute.