Home Cronaca Avezzano, morto in auto in attesa del ricovero: i familiari chiedono verità

Avezzano, morto in auto in attesa del ricovero: i familiari chiedono verità

CONDIVIDI

I fatti sono accaduti venerdì, 23 ottobre, nei pressi dell’ospedale in provincia de L’Aquila.

morto avezzano familiari chiedono verità

L’uomo era già stato rifiutato da una struttura privata, quando è giunto nel nosocomio di Avezzano.

L’attesa in auto e poi il decesso

Era il 23 ottobre scorso quando Enzo Di Felice, 70enne di Avezzano, morì in attesa di essere ricoverato all’ospedale di Avezzano. 

L’uomo era arrivato al nosocomio, dopo essere già stato rifiutato da una struttura privata. Il 70enne si è messo in macchina con la moglie e la sorella, dopo aver accusato gravi problemi respiratori.

Rifiutato dalla clinica, i tre si erano quindi diretti all’ospedale, dove, alla moglie dell’uomo era stato detto di attendere. Enzo Di Felice, però, in quell’ospedale non è mai riuscito ad entrare: è morto tra dolori lancinanti nella sua auto, mentre le due donne cercavano di mettersi in contatto con i sanitari.

Gli operatori dell’ospedale hanno anche tentato di rianimarlo, ma per il 70enne non c’è stato nulla da fare. A seguito di quel decesso è stata aperta un’inchiesta.

Qualche giorno prima della morte di Di Felice, stessa sorte era toccata a Maria Giuseppa Palma, 80 anni. La vittima era morta nell’ambulanza in attesa del ricovero in ospedale.

La famiglia chiede verità

Ora, i familiari di Enzo Di Felice chiedono di conoscere la verità. Come riferisce anche Fanpage, l’uomo sarebbe risultato negativo al coronavirus, quindi il decesso sarebbe dovuto ad una crisi respiratoria, che nulla avrebbe a che fare con il contagio.

I familiari però vogliono vederci chiaro e capire se qualcosa potesse essere fatto per salvare il loro congiunto. Sono in corso esami istologici sul corpo dell’uomo per accertare la reale causa della sua morte.

Il 70enne aveva accusato un forte dolore alla spalla. Arrivato in clinica per una radiografia, il medico della casa di cura gli aveva suggerito di fare prima il tampone. Così, Enzo Di Felice si era recato all’ospedale di Avezzano, dove le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate, fino al drammatico epilogo.