Home News App Immuni, che cosa fare se arriva una notifica?

App Immuni, che cosa fare se arriva una notifica?

CONDIVIDI

Il picco di dowload dell’app Immuni è decisamente aumentato negli ultimi giorni e ora: cosa fare se arriva una notifica?

App Immuni, che cosa fare se arriva una notifica?

Cosa fare nel momento in cui arriva una notifica da parte dell’App Immuni?

Cosa fare se arriva la notifica da Immuni

Tantissimi i download in questi giorni dove la paura sembra tornata a bussare alla porta. Il Governo ha invitato tutti i cittadini a scaricare l’Applicazione per salvaguardare gli altri e salvaguardare noi stessi. Ma una volta che è stata scaricata e si riceve la prima possibile notifica, come bisogna comportarsi?

Il Corriere della Sera ha risposto alle domande più frequenti degli utenti, cercando di dare una risposta a tutto. Nessuno, prima di tutto, sa che avete ricevuto un allert da parte dell’applicazione ed è totalmente volontaria.

Su base però di questo, una volta che si riceve una notifica – ovvero che si è entrati in contatto con una persona positiva – è necessario contattare il proprio medico di base e attendere indicazioni a riguardo. Nell’attesa si raccomanda di non uscire di casa per 14 giorni successivi alla data del contatto che viene comunicata attraverso la notifica stessa.

Quindi: telefonare al medico che farà una segnalazione e mettersi in autoisolamento sino a nuove istruzioni. Nelle due settimane a casa non si potrà lavorare e avere contatti con familiari, congiunti e/o conoscenti.

Nel caso in cui comparissero dei sintomi, contattare nuovamente il medico di base per le istruzioni. Se non ci sono sintomi, il consiglio è quello di fare un tampone dopo i 14 giorni di autoisolamento.

L’applicazione è quindi in grado di avvertire prontamente in caso di contatto con persona risultata positiva ma successivamente non da istruzioni sul da farsi, se non la data del contatto stesso. A quel punto – come evidenziato sopra – contattare il medico di base, lo stesso farà la segnalazione all’Asl e mettersi immediatamente in autoisolamento (verificando anche i contatti che si hanno avuto e con chi, a seguito del contatto notificato).