Home Salute & Benessere Andare in bici anche in inverno fa bene, ecco perché

Andare in bici anche in inverno fa bene, ecco perché

CONDIVIDI

Andare in bici in inverno: Ecco i 5 benefici che si possono ottenere per la salute.

andare in bici
andare in bici

Andare in bici in inverno: dall’aumento della forza all’accelerazione de metabolismo.

Diventi più forte

L’inverno è il classico periodo per l’allenamento di base. Guidare sessioni lunghe e costanti nella Zona 2 (circa il 70% della frequenza cardiaca massima) per diverse settimane durante l’inverno aumenta le dimensioni e il numero dei mitocondri che producono energia.

Tutto ciò ti aiuta a guidare più a lungo e alla fine più velocemente nel tuo campo aerobico prima di raggiungere la soglia.

Un bonus a sorpresa: perché indossi abiti più pesanti, porti più attrezzatura e spesso usi una bici più pesante (come una bici da ciclocross, una mountain bike o una bici grassa), stai anche diventando più forte e costruendo resistenza muscolare nel processo.

Ti rafforzi

Ti ritroverai umile vantandoti dappertutto su come stai sfidando gli elementi mentre altri abbandonano la loro forma fisica invernale.

Non sentirti male: tutte quelle fredde passeggiate fuori ti renderanno legittimamente più duro di fronte al maltempo.

Quando è un po ‘freddo e piovoso arriva la primavera, ti sentirai completamente a tuo agio mentre i tuoi compagni ancora in letargo tremano nelle loro ghette.

Migliori il metabolismo

Quando le temperature scendono, il tuo metabolismo aumenta per tenerti caldo e bruci più calorie.

Tuttavia, gli studi suggeriscono che l’aumento di bruciore calorico indotto dal freddo si lava dopo il riscaldamento e l’inizio dell’esercizio.

Questo è probabilmente vero quando corri o fai allenamenti per tutto il corpo.

Ma quell’effetto di riscaldamento invernale è meno pronunciato sulla strada aperta dove la parte superiore del corpo è esposta e relativamente silenziosa.

Quindi sarai sempre un po ‘più freddo, il che ci porta ad un altro vantaggio: la termogenesi senza brividi (NST).

Pur essendo abbastanza freddo da rabbrividire, aumenta di cinque volte il metabolismo, i brividi sono terribili e nessuno vuole farlo mentre cavalca.

Ma essere solo leggermente infreddoliti permette di innescare l’NST, che non solo aumenta le calorie bruciate sulla bici, ma rende anche i tuoi grassi più metabolicamente attivi.

Ciò avviene anche quando non sei in sella, quindi potresti anche bruciare più calorie a riposo.

Guardi il ciclismo sotto una nuova luce

Ghiaccio, neve e freddo pungente possono tenerti lontano dai soliti percorsi stradali spalancati, e va bene.

Hai trascorso molto tempo su di loro e lo faranno di nuovo. La bellezza della guida invernale è che forza un po’ di creatività.

Potresti ritrovarti a cavalcare i circuiti attraverso un parco industriale, a sfogliare i trifogli intorno alla periferia del tuo quartiere.

Oppure a cavalcare sentieri o binari ferroviari che sono troppo occupati per godere durante l’alta stagione, ma che sono beatamente abbandonati durante i mesi invernali e che amano ogni minuto.

Trovi pace e solitudine

Quella parte di cui abbiamo appena parlato dei sentieri abbandonati? C’è una bellezza speciale nel non dover suonare il campanello, chiamare “alla tua sinistra” o preoccuparti di un sacco di traffico.

Scoprirai di avere un posto in prima fila per le più belle esibizioni di Madre Natura di scintillanti alberi incrostati di ghiaccio, campi di grano nebbiosi e luce pastello del mattino sulla neve appena caduta.

Forse non sorprende che la ricerca dimostri che hai anche meno probabilità di soccombere al blues invernale o al disturbo affettivo stagionale (SAD) quando ti alleni regolarmente all’aperto.