Home Cronaca Amy Winehouse, la mamma ricorda il drammatico momento della morte di sua...

Amy Winehouse, la mamma ricorda il drammatico momento della morte di sua figlia

Quest’anno si celebra il decimo anniversario della morte di Amy Winehouse, scomparsa dopo anni di lotte contro l’abuso di alcol e droghe.

La mamma della star, Janis, ha ricordato il tragico momento in cui le è stato detto della morte di Amy.

La madre di Amy Winehouse, il ricordo di quel momento straziante

Dieci anni dopo la morte della star per avvelenamento da alcol, la madre Janis ha voluto ricordare quel tragico periodo. 

Amy, nata a Londra a settembre nel 1983, era la figlia del tassista Mitch Winehouse e della sua ex moglie Janis.

Il 23 luglio 2011, la giovane star è morta a soli 27 anni dopo anni di dipendenza da droghe e alcol. 

Eppure, la sua vita era fantastica, aveva tutto, una famiglia che l’amava, successo e soldi. 

Un periodo d’oro che si era trasformato nella svolta della sua vita. 

Durante un’intervista la mamma Janis ha condiviso dettagli e ricordi di Amy, raccontando la sua versione della storia della sua morte un decennio dopo: scopriamo cosa ha detto. 

Janis Winehouse-Collins, come ha reagito alla morte di sua figlia

La donna ha spiegato che quando le è stato detto per la prima volta della morte di Amy, da suo marito Richard, ha pensato che stesse parlando di sua madre, dato che era stata malata in quel momento:

“Sua madre era gravemente malata in quel momento, quindi quando è entrato nella stanza e ha detto ‘Se n’è andata’, ho pensato che stesse parlando di sua madre.”

Ha aggiunto: 

“Ma poi ha ripetuto: ‘la tua bambina se n’è andata’. Ero insensibile. Sembrava un dato di fatto, come sentirsi dire ‘Amy ha attraversato la strada’”.

Un dolore inimmaginabile che ha lasciato un grandissimo vuoto. 

Janis ha rivelato che ha realizzato della morte di sua figlia, solamente quando sono andati a vedere il corpo di Amy per identificarlo: 

“Amy sembrava addormentata nel suo letto. Volevo dire: “Amy, alzati, devi alzarti, è ora di andare a scuola”. Sembrava così normale e serena”.

La donna ha spiegato che la star sembrava un’adolescente normale, con la famiglia si è sempre comportata in modo eccellente. 

Addirittura si rifiutava di fumare le sigarette davanti a lei, dato che considerava la sua casa uno “spazio sicuro”.

Amy è morta a letto nella sua casa di Camden il 23 luglio 2011 con un medico legale che in seguito ha concluso che la sua morte è stata una “disavventura”.

È stato riferito che aveva cinque volte il livello limite di alcol nel suo organismo quando è morta.

Leggi anche –> Lutto nel mondo del cinema: è morta la giovane star a soli 23 anni